Tagli ai trasporti, presidio di CP al terminal di piazza Kennedy

AVELLINO – ”Basta tagli ai trasporti”: questo il testo riportato sui volantini distribuiti dai militanti di CPI questa mattina, durante un presidio del Terminal di Piazza Kennedy, per protestare contro l’ ennesimo taglio al trasporto pubblico nel capoluogo irpino. Un testo inequivocabile, mirato ad informare i passeggeri su quelli che sono i futuri tagli dei trasporti su gomma. “La regione Campania ha intenzione di tagliare il 13% delle corse – dichiara Giuliano Bello, responsabile p…

AVELLINO – ”Basta tagli ai trasporti”: questo il testo riportato sui volantini distribuiti dai militanti di CPI questa mattina, durante un presidio del Terminal di Piazza Kennedy, per protestare contro l’ ennesimo taglio al trasporto pubblico nel capoluogo irpino. Un testo inequivocabile, mirato ad informare i passeggeri su quelli che sono i futuri tagli dei trasporti su gomma. “La regione Campania ha intenzione di tagliare il 13% delle corse – dichiara Giuliano Bello, responsabile provinciale di CasaPuond Avellino -; così facendo sarà inevitabile il completo isolamento di alcune zone della nostra provincia.
L’ultimo Piano Trasporti risale al 2007, e quindi le colpe vanno attribuite anche alle precedenti amministrazioni provinciali che non si sono mai interessate del problema”. “Dopo la chiusura della funicolare di Monte Vergine e al definitivo abbandono della linea ferroviaria Avellino-Lioni-Rocchetta, questo ennesimo duro colpo – continua Bello – assumerebbe un carattere catastrofico per i trasporti pubblici di tutta l’Irpinia. Anche l’AIR (la società che gestisce i trasporti irpini) deve fare la sua parte, garantendo un servizio più efficiente negli orari di punta, visto che, a causa della riduzione del numero di corse dell’ultimo periodo, queste sono sempre affollatissime e molti sono i passeggeri costretti a viaggiare in piedi”. “Questa non è che la prima di una lunga serie di sit-in di protesta che abbiamo in programma – conclude la nota di CPI –; andremo avanti con manifestazioni e presidi fino a quando l’Amministrazione Comunale non si interessi al problema, magari redigendo un Piano Urbano della Mobilità, uno strumento a disposizione dei comuni per definire adeguati progetti relativi al sistema territorio-trasporti, mirato al potenziamento della mobilità e delle infrastrutture, sia su scala urbana che su scala metropolitana e sovra- comunale”.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino-Bari: sale la febbre, si va verso il sold-out

1 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Nelle prime 36 ore di prevendita quasi mille biglietti staccati: più di 600 sponda biancoverde, 350 (ovvero tutti quelli disponibili) per il settore ospiti. E’ la prova inconfutabile di quanto si stia […]

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]