Solofra, il 17 settembre via ai ricoveri dell’Hospice

Cure palliative: il 17 settembre 2012 sarà una data storica per la Regione Campania. Il 17 settembre, infatti, segnerà ufficialmente l’avvio delle attività di ricovero e di assistenza ai malati terminali di cancro presso il Pain Control Center Hospice di Solofra e l’avvio delle attività dell’Associazione House Hospital onlus, che sarà presente a Solofra con il proprio personale medico, infermieristico, tecnico, amministrativo e con propri volontari per erogare attività di assistenza sanitaria con un Call Center Psiconcologico e Day-Hospice, con ambulatori di terapia del dolore, cure palliative e assistenza psicologica ai familiari dei pazienti. House Hospital riserverà anche una particolare attenzione all’assistenza sociosanitaria (con cure domiciliari, assistenza domiciliare integrata e ospedalizzazione domiciliare oncologica), e all’assistenza sociale (con attività ludiche e terapia ricreazionale oncologica).
L’Hospice di Solofra è il primo centro residenziale di cure palliative pubblico in Campania, situato nei pressi del Presidio Ospedaliero “Agostino Landolfi” di Solofra, ed è stato inaugurato lo scorso 27 luglio dall’ingegner Sergio Florio, direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale Avellino, proprietaria della struttura. L’Hospice si sviluppa su due piani con dodici miniappartamenti, compiutamente arredati e dotati di ogni tipo di servizi, per un potenziale di 4.380 giornate di ricovero all’anno (circa 46 pazienti ogni anno per una degenza media di 30 giorni).
Per ottenere informazioni sulle modalità di ricovero e di assistenza, gli interessati possono contattare il servizio infoline dell’Hospice ai numeri 0825530341 e 0825530342.
L’Associazione House Hospital onlus, inoltre, avvierà a Solofra anche una serie di importanti attività di supporto all’assistenza, come la formazione (in collaborazione con Efopas, con la Facoltà di Sociologia dell’Università Federico II di Napoli e con House Formad), come la telemedicina (in collaborazione con Telesal) come la ricerca (in collaborazione con il Centro Nazionale delle Ricerche Unità di Genetica dei Tumori), come il servizio legale (in collaborazione con Aimac e Favo), come l’informazione sulla salute (in collaborazione con il Circuito Ente e Istituzioni, con il Circuito Tele A+, con Il Denaro e con Albatrosnews), come il volontariato (in collaborazione con Ecpc), oltre alla realizzazione di numerosi progetti rivolti ai pazienti e ai rispettivi familiari.
L’Associazione House Hospital onlus nel mese di agosto ha avviato la macchina organizzativa, come già ampiamente riportato dagli Organi di informazione, per la realizzazione di numerosi progetti di assistenza e di informazione, oltre ad avviare campagne di formazione professionale e di sensibilizzazione per un dignitoso fine vita.
Con l’avvio delle attività di ricovero e di assistenza, House Hospital sarà già in grado di offrire informazioni e counseling sui servizi oncologici, ascolto e sostegno individuale con il Centro di Ascolto “InformaS@lute”. Per l’intera giornata, psiconcologi, sociologi, infermieri, medici e volontari di House Hospital saranno a disposizione di cittadini e pazienti per fornire informazioni riguardanti l’organizzazione della Oncologia in Campania e l’attività dei vari centri diagnostici, medici, chirurgici e riabilitativi. Inoltre, sarà attivo il “Servizio Sociale”, un altro importante e fondamentale servizio rivolto ai pazienti oncologici e alle rispettive famiglie, che sarà realizzato e coordinato da esperti sociologi dell’Associazione House Hospital onlus, in collaborazione con l’Asl Avellino, con l’obiettivo di realizzare, concretamente, un’adeguata personalizzazione delle prestazioni, con la massima integrazione di tutte le risorse disponibili. Sarà pronto e attivo anche un centro di assistenza e di ascolto per il “supporto al lutto”, dove esperti psicologi di House Hospital, sempre in collaborazione con l’Asl Avellino, offriranno un supporto e un sostegno a coloro che hanno perso un proprio caro e che sentono il desiderio di parlarne anche con chi vive la stessa esperienza, nel rispetto della propria sensibilità e dei propri tempi.

Ultimi Articoli

Top News

Mattarella “Addolora la violenza che ostacola la ripresa”

18 Ottobre 2021 0
PISA (ITALPRESS) – “Sorprende e addolora che proprio oggi vediamo una ripresa, e non quando vi erano momenti con l’orizzonte oscuro, quando si temeva il crollo del Paese, proprio adesso esplodono fenomeni, iniziative e atti di violenza e di aggressiva contestazione. Quasi a volere ostacolare la ripresa che il Paese sta vivendo e che deve […]

[…]

Top News

McDonald’s con Ghali per raccontare come cambia il Big Mac

18 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – McDonald’s lancia il nuovo modo di preparare i panini, e con l’occasione annuncia una nuova collaborazione con Ghali, uno dei volti italiani testimoni dei valori dello stare insieme, dell’inclusione e della multiculturalità.Quella con Ghali si inserisce nella scia delle collaborazioni internazionali portate avanti da McDonald’s in altri Paesi con artisti come Travis […]

[…]

Top News

Dal Pino “Stato non ha a cuore calcio, daspo a vita ai razzisti”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ una ferita aperta, anche se ancora in tempo per essere guarita. “E’ difficile comprendere come uno stato non abbia a cuore settore che ha versato oltre 14 miliardi di contribuzioni”. Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A e vice-presidente vicario della Figc, non nasconde la delusione cocente per il decreto […]

[…]

Top News

Urne aperte per i ballottaggi alle 7, affluenza in calo

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Si e’ fermata al 33,34% l’affluenza nel primo giorno dei ballottaggi nei 65 Comuni chiamati al voto, secondo la rilevazione delle 23 di ieri del Viminale. I seggi hanno riaperto alle 7 e si votera’ fino alle ore 15. Subito dopo avverra’ lo spoglio delle schede. L’appuntamento elettorale coinvolge circa 5 milioni […]

[…]

Top News

Green Pass, Toti “Giusto manifestare, no bloccare chi vuole lavorare”

18 Ottobre 2021 0
GENOVA (ITALPRESS) – “Ho parlato con il Ministro dell’Interno, con il prefetto e il questore di Genova oggi. Il punto è che le proteste sono assolutamente legittime, ma la maggioranza del Paese si è espressa chiaramente a favore di un’Italia che riparte. E non sarebbe tollerabile allora che i porti diventassero la frontiera ostaggio di […]

[…]