Sanità in Irpinia, Maggio: valorizziamo le potenzialità presenti

“Quale referente della sanità Irpina del gruppo Pd-Davvero gradirei spendere qualche parola sul nostro sistema sanitario, inteso non come riferimento politico per il classico voto di scambio ma come struttura a tutela della salute umana”. A parlare è Ugo Maggio, coordinatore gruppo PD-Davvero e referente sanità in Irpinia. “E’ da qualche giorno che la nostra Regione, ed in particolare la nostra Provincia, si trovano a dover fare i conti con quella che è la valutazione ministeriale della funziona…

“Quale referente della sanità Irpina del gruppo Pd-Davvero gradirei spendere qualche parola sul nostro sistema sanitario, inteso non come riferimento politico per il classico voto di scambio ma come struttura a tutela della salute umana”. A parlare è Ugo Maggio, coordinatore gruppo PD-Davvero e referente sanità in Irpinia. “E’ da qualche giorno che la nostra Regione, ed in particolare la nostra Provincia, si trovano a dover fare i conti con quella che è la valutazione ministeriale della funzionalità e dello stato di salute della nostra sanità (mi scuserete il gioco di parole ma è che Davvero il nostro termometro è allo stato “febbrile”) – continua Maggio – Ebbene sì, cari concittadini la nostra sanità è tra le peggiori dello stivale e, verosimilmente anche della nostra stessa patria regione”. “L’Ospedale Moscati, da sempre ritenuto eccellenza campana, ha mollato gli ormeggi da tempo e si dirige verso la deriva – prosegue il coordinatore gruppo PD – Davvero – Già da tempo abbiamo più volte incitato la fatidica rivoluzione a cui il buon governatore De Luca ci aveva preparato; da tempo cerchiamo di vestirci dei panni del masaniello sanitario e tentiamo di stimolare la politica verso una buona sanità, che appaia meritocratica, non baronale e che possa riportare la nostra condizione di salute nella media nazionale”.
Ugo Maggio ritiene necessaria una riflessione sulle parole del Direttore Generale Angelo Percopo e quelle del referente regionale Dott. Coscioni: “ci danno realmente una forte speranza nel credere che tutto sia ancora possibile, che ritorni nella nostra Provincia il sole ippocratico ormai perduto e che Davvero la nostra gente non debba più rivolgersi ad altre Sanità nazionali, dove poi ritroviamo sicuramente menti nostrane prestate, ed a volte sfruttate”.
“Si inizi allora Davvero a cambiare rotta, allontanando il vecchio, valorizzando le potenzialità presenti (come più volte detto dalla stesso D.G. Percopo), potenzialità tenute nascoste e minate da Baroni e Padroni locali opportunisticamente posizionati e radicati in una Sanità che ha dimostrato parziale fallimento- in un falso eccellere – ed ha costretto tanti nostri concittadini alla corsa verso lidi lontani -prosegue Maggio – Che ben venga quindi questa rivoluzione tanto agognata: direttori, consiglieri e governatore stesso abbiate il coraggio di afferrare il forcone virtuale della rivolta verso una vecchia politica che a tutto ha badato eccetto che alla salvaguardia della nostra salute”. E conclude: ” Abbiate il coraggio di dire no a chi fino ad oggi ha emarginato il buono presente, per non sminuire il proprio operato, e create delle condizioni affinchè le nostre menti non diventino più braccia di lavoro per altre realtà ma che anzi il nostro sud possa Davvero recuperare lo stato di salute e la guida sanitaria che gli è da sempre stata attribuita in tempi a noi non molto lontani”.

Ultimi Articoli

Top News

Recovery fund, Conte “Non verrà sprecato un solo euro”

8 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ci possiamo ritenere appagati tutti solo quando i soldi verranno spesi, non verrà sprecato un solo euro per il bene del paese. E’ un compito che ci impegna particolarmente”. Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, intervenendo alla Festa nazionale dell’Unità a Modena. “Noi vogliamo che sia un piano nazionale, robusto, forte […]

[…]

Top News

Crippa firma a Ostrava il nuovo record italiano dei 5000 metri

8 Settembre 2020 0
OSTRAVA (REPUBBLICA CECA) (ITALPRESS) – Serata da leggenda per Yeman Crippa (foto archivio Colombo/Fidal) a Ostrava (Repubblica Ceca). Dopo trent’anni cade il record italiano dei 5000 metri: l’azzurro corre in 13:02.26 e migliora il primato che dal 1990 apparteneva a Totò Antibo (13:05.59). Un record che era nell’aria, e fortemente voluto dal 23enne delle Fiamme […]

[…]

Top News

Coronavirus, Azzolina “Rischio zero non esiste”

8 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo lavorato sulla prevenzione con diverse misure. Il rischio zero non esiste, ma ci siamo preparati. Nel caso ci fosse un sospetto positivo è stato predisposto uno spazio apposito, successivamente viene chiamata la famiglia. Poi il sistema sanitario nazionale prende in carico il paziente: se fosse positivo si andrebbe a vedere con […]

[…]

Top News

Primo stop per l’Under 21 di Nicolato, azzurrini ko in Svezia

8 Settembre 2020 0
KALMAR (SVEZIA) (ITALPRESS) – L’Italia Under 21 cade per la prima volta sotto la gestione Nicolato. Allo stadio Fredriksskans di Kalmar la Svezia domina sugli azzurrini infliggendo loro la prima sconfitta in sei gare di qualificazione al prossimo Europeo. Archiviato il successo in amichevole a Lignano Sabbiadoro contro la Slovenia, nella trasferta svedese i ragazzi […]

[…]

Top News

Conte a Beirut “Italia in prima linea per la ricostruzione”

8 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Una giornata ricca di incontri istituzionali e momenti di confronto e dialogo quella del premier italiano Giuseppe Conte a Beirut, che si è conclusa con la visita all’ospedale da campo allestito dai militari italiani nel campus universitario di Hadat. Il campo, appena completato, sarà operativo già dalle prossime ore, e potrà ospitare […]

[…]