Sanatoria abusivi, c’è tempo fino al 30 novembre

AVELLINO – Scade il 30 novembre il termine per la regolarizzazione delle occupazioni degli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Possono accedere alla sanatoria tutti coloro che occupano senza titolo alloggi comunali e di proprietà dell’Istituto Autonomo per le Case Popolari. I termini per la regolarizzazione del rapporto locativo sono stati riaperti con la legge regionale n. 16 del 7 agosto scorso che dà la possibilità a chi occupa un alloggio di edilizia residenziale pubblica, ed è…

AVELLINO – Scade il 30 novembre il termine per la regolarizzazione delle occupazioni degli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Possono accedere alla sanatoria tutti coloro che occupano senza titolo alloggi comunali e di proprietà dell’Istituto Autonomo per le Case Popolari. I termini per la regolarizzazione del rapporto locativo sono stati riaperti con la legge regionale n. 16 del 7 agosto scorso che dà la possibilità a chi occupa un alloggio di edilizia residenziale pubblica, ed è in possesso dei requisiti richiesti, di regolarizzare la propria posizione. Sono circa 200 gli occupanti alloggi di proprietà dell’Iacp che, grazie alla nuova sanatoria regionale, possono mettersi in regola. La nuova sanatoria riguarda esclusivamente coloro che occupano senza titolo gli alloggi comunali e di proprietà Iacp alla data del 31 dicembre 2010. Presso la sede dell’Istituto in via Due Principati sono in distribuzione i moduli, scaricabili anche dal sito internet, per presentare le domande di regolarizzazione. C’è tempo fino al prossimo 30 novembre. Per gli abusivi che occupano alloggi di proprietà comunale, le domande vanno presentate ai Comuni competenti per territorio. Subito dopo la scadenza dei termini saranno istruite le domande pervenute che passeranno al vaglio della Commissione Provinciale Assegnazione alloggi che dovrà esprimere il parere sul possesso o meno di tutti i requisiti previsti dalla legge.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]