Russo: “Riprendere i controlli sugli impianti termici”

AVELLINO – “Riprendere i controlli sugli impianti termici”. E’ quanto ha chiesto Franco Russo consigliere comunale e vice capogruppo del Partito democratico della città di Avellino. “Voglio sollecitare l’assessore all’ambiente Giuseppe Ruberto a riprendere le operazioni di verifica sugli impianti termici (caldaie di riscaldamento eccetera), presenti nel nostro territorio cittadino, che da qualche anno non vengono più realizzate. Per quelle che sono le mie conoscenze, la legge prevede manutenzione e controlli obbligatori per tutti gli impianti termici. Richiamo l’attenzione su un possibile rischio per la sicurezza delle famiglie derivante da un mancato controllo sulle caldaie. Se, malauguratamente, dovesse capitare qualche incidente, a chi sarà attribuita la colpa? A chi sarà attribuita la responsabilità tecnica, morale e politica? Io spero, inoltre, che si possa dare vita ad una campagna informativa volta a sensibilizzare le famiglie rispetto alla necessità di monitorare con regolarità gli impianti termici presenti nelle proprie abitazioni. E’ un obbligo di legge ma questa iniziativa è uno strumento che porta numerosi vantaggi: innanzitutto migliora la sicurezza nelle nostre case ma fa anche risparmiare energia ed ovviamente così si tutela l’ambiente. Si può anche instaurare una collaborazione con le associazioni degli installatori e dei manutentori; questo allo scopo di rendere più semplici le procedure necessarie per adempiere agli obblighi di legge, favorendo così dal punto di vista burocratico i cittadini, soprattutto quelli più anziani. Confido nella sensibilità dell’assessore all’ambiente Ruberto; sono convinto che a breve questi controlli riprenderanno con il risultato finale di garantire maggiore sicurezza nelle abitazioni e minore rischio di inquinamento ambientale; da non dimenticare che da tali controlli deriverebbe un ritorno economico anche per coloro che di questo vivono (installatori e manutentori); in questi tempi di crisi non è, ovviamente, cosa da poco”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]