Roghi, Puopolo: “Grazie a Nappi, ma ora il Prefetto si adoperi”

“Contro gli affumicatori abbiamo avviato una campagna volta a tutelare il diritto alla salute dei cittadini irpini stanchi di vivere l’estate respirando fumi tossici. Ringraziamo l’onorevole Sergio Nappi al quale va riconosciuto il merito di aver sollevato la questione dinanzi alle autorità e di aver ottenuto buoni risultati in termini di prevenzione e repressione del fenomeno”. Lo afferma Gerardo Puopolo, presidente del Comitato Vivere in Irpinia.
“Grazie a Nappi – prosegue Puopolo – siamo riusciti nell’intento di porre un freno al fenomeno dell’abbruciamento delle stoppie che coinvolge l’intero territorio irpino. Tuttavia – prosegue il presidente del Comitato – non possiamo ancora dirci pienamente soddisfatti di un risultato che purtroppo non é ancora pieno. Sono ancora troppi, infatti, coloro che continuano ad appiccare roghi e ad immettere polveri nell’aria, altrettanto dannose per la salute. “Nostro malgrado – sottolinea Puopolo – sono ancora in vigore numerose ordinanze emesse da sindaci reticenti che autorizzano l’abbruciamento anche se in orari prestabiliti. Provvedimenti adottati in palese contrasto con la legge e con le indicazioni date a più riprese dall’Arpac.
“Pertanto chiediamo al Signor Prefetto di adoperarsi presso le Amministrazioni affinché i sindaci provvedano celermente a revocare dette ordinanze. In mancanza – chiude Puopolo – saremo costretti a rivolgerci all’autorità giudiziaria affinché agisca contro gli amministratori che tentano di legittimare una pratica illegale rendendosi complici di chi continua ad avvelenare l’aria che respiriamo”.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]