Ritiro corrispondenza: Giordano al summit in Prefettura

AVELLINO – L’Amministrazione Comunale si è fatta carico delle numerose istanze di cittadini che lamentano disagi e difficoltà per il ritiro delle raccomandate presso il centro postale di Pianodardine. Questa mattina al tavolo convocato presso la Prefettura per discutere della questione ha preso parte l’Assessore alla riqualificazione urbana del Comune di Avellino Marietta Giordano. L’Assessore ha evidenziato le tantissime richieste prevenute all’Ente di Piazza del Popolo perché il Centro…

AVELLINO – L’Amministrazione Comunale si è fatta carico delle numerose istanze di cittadini che lamentano disagi e difficoltà per il ritiro delle raccomandate presso il centro postale di Pianodardine. Questa mattina al tavolo convocato presso la Prefettura per discutere della questione ha preso parte l’Assessore alla riqualificazione urbana del Comune di Avellino Marietta Giordano. L’Assessore ha evidenziato le tantissime richieste prevenute all’Ente di Piazza del Popolo perché il Centro di smistamento delle raccomandate inesitate venga ricollocato presso la vecchia sede di Via De Sanctis o venga individuata una nuova sede ubicata in una zona più centrale della città di Avellino.
In attesa di un riscontro da parte dei funzionari delle Poste Italiane, presenti all’incontro e dai quali è venuta la disponibilità a valutare le richieste per far fronte agli evidenti disagi che la popolazione avellinese sta incontrando, è stato deciso di fornire gratuitamente a tutti i cittadini il servizio “Chiamami” che prevede la chiamata al numero verde (803160) per la consegna domiciliare delle raccomandate e delle assicurate non ritirate. Inoltre l’Assessore Giordano ha sollecitato anche la realizzazione degli stalli per consentire la fruizione degli uffici di Pianodardine ai portatori di disabilità. Il Comune sta anche verificando se l’area su cui si trova il centro per le raccomandate è di sua proprietà per predisporre gli interventi necessari.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]