“Grande Sarno”, nuovo “no” alle vasche di laminazione

Le perplessità rispetto al progetto “Grande Sarno” che prevede la realizzazione di due vasche di laminazione, una a Montoro Superiore e l’altra a Montoro Inferiore, restano tutte e sono emerse nuovamente nella commissione speciale tenutasi presso il Consiglio regionale nella giornata di ieri con l’assessore regionale alla protezione civile e difesa del suolo Edoardo Cosenza. La maggiore obiezione alla realizzazione delle vasche è rappresentata dal timore di contaminazione delle falde acquifere piene di cromo, piombo, arsenico,ellurio, ed altri metalli pesanti presenti nel fiume Sarno ed in particolare nei suoi affluenti Solofrana e Cavaiola. La soluzione sarebbe quella di ripulire le vasche esistenti, dragare il fiume e ricostruire gli argini fatiscenti. E senz’altro bloccare chi continua a sversare.

Ultimi Articoli

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]

Cronaca

Dramma a Sturno, poliziotto trovato morto in auto

29 Novembre 2021 0

Un uomo di 57 anni, poliziotto in servizio presso il Commissariato di Ariano Irpino, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel territorio di Sturno. Ad ucciderlo un colpo pistola. Sono in corso indagini. […]