Promossa la domanda del comune di Avellino per il PAES

Il comune di Avellino ottiene un importante risultato piazzandosi al 9° posto tra i comuni che hanno fatto richiesta per i finanziamenti previsti dall’avviso pubblico regionale per la redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES). Il capoluogo irpino rientra infatti nel primo gruppo delle proposte finanziate. Ad Avellino toccherà un finanziamento di quasi 220 mila euro (219.976 euro per la precisione). Fondi che dovranno essere impiegati per la realizzazione di un Piano che impegnerà la città a porre in essere iniziative tese a ridurre le emissioni di Co2 di almeno il 20% entro il 2020, ad incrementare l’uso delle rinnovabili del 20% e ad implementare l’efficientamento energetico del 20%. Il comune di Avellino per la definizione del PAES si avvarrà della partnership del Seconda Università degli studi di Napoli. “Un risultato importante – dichiara il Sindaco Foti – che conferma l’ambizione di Avellino di collocarsi sulla scia delle migliori e più efficienti città europee. In tal senso l’amministrazione ha condiviso la proposta, formulata dalla Commissione Europea, del “Patto dei Sindaci”. Questo vorrà dire concretamente – spiega il primo cittadino – aumento di superfici verdi in città, efficientamento energetico degli edifici pubblici, interventi diretti al potenziamento della produzione di energia da fonti rinnovabili, azioni incisive per una mobilità sostenibile fondata sulla realizzazione di piste ciclabili o sull’utilizzo di mezzi elettrici. Il tutto si tradurrà anche in un risparmio economico per le casse del comune e per i cittadini e quindi in un miglioramento della qualità dell’ambiente. Insomma una città europea basata sui migliori standard di efficienza energetica, di mobilità sostenibile e quindi di maggiore vivibilità dell’ambiente cittadino”. (foto di Alessandro Pirone)

Ultimi Articoli

Top News

Mattarella “Addolora la violenza che ostacola la ripresa”

18 Ottobre 2021 0
PISA (ITALPRESS) – “Sorprende e addolora che proprio oggi vediamo una ripresa, e non quando vi erano momenti con l’orizzonte oscuro, quando si temeva il crollo del Paese, proprio adesso esplodono fenomeni, iniziative e atti di violenza e di aggressiva contestazione. Quasi a volere ostacolare la ripresa che il Paese sta vivendo e che deve […]

[…]

Top News

McDonald’s con Ghali per raccontare come cambia il Big Mac

18 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – McDonald’s lancia il nuovo modo di preparare i panini, e con l’occasione annuncia una nuova collaborazione con Ghali, uno dei volti italiani testimoni dei valori dello stare insieme, dell’inclusione e della multiculturalità.Quella con Ghali si inserisce nella scia delle collaborazioni internazionali portate avanti da McDonald’s in altri Paesi con artisti come Travis […]

[…]

Top News

Dal Pino “Stato non ha a cuore calcio, daspo a vita ai razzisti”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ una ferita aperta, anche se ancora in tempo per essere guarita. “E’ difficile comprendere come uno stato non abbia a cuore settore che ha versato oltre 14 miliardi di contribuzioni”. Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A e vice-presidente vicario della Figc, non nasconde la delusione cocente per il decreto […]

[…]

Top News

Urne aperte per i ballottaggi alle 7, affluenza in calo

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Si e’ fermata al 33,34% l’affluenza nel primo giorno dei ballottaggi nei 65 Comuni chiamati al voto, secondo la rilevazione delle 23 di ieri del Viminale. I seggi hanno riaperto alle 7 e si votera’ fino alle ore 15. Subito dopo avverra’ lo spoglio delle schede. L’appuntamento elettorale coinvolge circa 5 milioni […]

[…]

Top News

Green Pass, Toti “Giusto manifestare, no bloccare chi vuole lavorare”

18 Ottobre 2021 0
GENOVA (ITALPRESS) – “Ho parlato con il Ministro dell’Interno, con il prefetto e il questore di Genova oggi. Il punto è che le proteste sono assolutamente legittime, ma la maggioranza del Paese si è espressa chiaramente a favore di un’Italia che riparte. E non sarebbe tollerabile allora che i porti diventassero la frontiera ostaggio di […]

[…]