Politica monetaria, a Napoli incontro con Bankitalia

Politica monetaria e stabilità del valore della moneta. Sono stati i temi al centro del terzo del ciclo di “Incontri con la Banca d’Italia” che dopo Bari e Roma fa tappa a Napoli. Argomenti quanto mai attuali dopo la bocciatura di Bruxelles alla manovra del Governo.

E’ toccato a Giuseppe Ferrero, del Servizio Congiuntura e politica monetaria della Banca d’Italia e Saverio Simonelli, Ordinario di Economia politica all’Università di Napoli Federico II, il compito più gravoso: spiegare il ruolo dell’euro nell’ambito della politica monetaria.

A Via Cervantes l’istituto ha aperto le porte alla comunità dei cittadini, ospitando stavolta decine di studenti universitari e liceali. A loro si è rivolto il sondaggio, effettuato real time, grazie a un’app resa fruibile a tutti i partecipanti all’incontro, aperto dal saluto del direttore della Sede di Napoli Antonio Cinque e introdotto da Angela Barbaro, capo della Divisione Comunicazione dell’istituto.

“C’è fame di informazione – dice in apertura Marco Esposito, giornalista del Mattino esperto di economia -, si può sapere di tutto grazie a qualsiasi dispositivo. Le notizie abbondano oggi più di quanto non sia mai capitato in passato. Eppure oggi più che mai è difficile verificarle”, afferma con evidente riferimento alla viralità delle fake news, che tanta parte ha nei social media.

Alla base di qualsiasi attività economica e di qualunque intermediazione o scambio commerciale c’è una risorsa impalpabile, che tuttavia consente a qualunque sistema bancario e creditizio (ed anche alla Banca centrale europea) di funzionare con efficacia: la fiducia che è difficile da conseguire e facile da perdere, salvo che non si eserciti in ambiti istituzionali profondamente credibili.

Il discorso si sposta su concetti basilari della politica monetaria come inflazione e deflazione. Un contributo in tal senso viene da un video in cui è lo stesso governatore di Bankitalia Ignazio Visco, che il 7 dicembre sarà a Napoli per prendere parte a convegno del Mattino, a rispondere alle domande di Paolo Mieli. Cosa è preferibile tra inflazione e deflazione? “Quest’ultima produce una crescita modesta dei prezzi che porta a rischi per chi ha debiti, alla riduzione dei consumi e dell’occupazione a causa degli investimenti che rallentano. Viceversa l’inflazione riduce il potere di acquisto dei salari e riduce i profitti. Quindi – conclude il Governatore – la condizione ideale è un tasso di inflazione moderata, che consente una relativa stabilità dei prezzi”.

Il dibattito è proseguito ribadendo ruolo e funzioni della Banca d’Italia, obiettivo centrale del ciclo di Incontri: non solo politica monetaria e stabilità dei prezzi, ma anche vigilanza e innovazione nel sistema dei pagamenti (oggetto di appuntamenti precedenti), gestione della Tesoreria di Stato, ricerca ed educazione finanziaria.

Ultimi Articoli

Top News

Draghi incontra Salvini, Lega “Evitare il ritorno alla legge Fornero”

25 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha incontrato oggi pomeriggio a Palazzo Chigi il segretario della Lega, Matteo Salvini. Lo rende noto la Presidenza del Consiglio.Di “lungo e positivo colloquio” parla la Lega, che spiega: “Il leader del Carroccio ha illustrato le sue proposte per rilanciare il Paese e difendere lavoro e […]

[…]

Top News

Renzi “Sul ddl Zan avevamo ragione noi”

25 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sul Ddl Zan, Letta apre alle modifiche, come noi avevamo suggerito quattro mesi fa. Bene così, è una scelta che apprezzo. Nessuno fortunatamente ha insultato Enrico, come invece in tanti hanno fatto con noi, quando avevamo posto il tema. La verità è che avevamo ragione: se vogliamo che la legge passi, vanno […]

[…]

Avellino

Blitz antidroga ad Avellino: in manette pregiudicato di 50 anni

25 Ottobre 2021 0

Gli agenti della Mobile di Avellino, hanno tratto in arresto un 50enne pregiudicato avellinese, responsabile di spaccio di droga. I poliziotti, conoscendo già l’uomo come possibile spacciatore, hanno eseguito una perquisizione domiciliare e hanno ritrovato marijuana […]

Top News

Salmo, “Flop” è disco di platino

25 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Il nuovo album di Salmo “Flop” è certificato disco di platino, assieme al singolo “Kumite”, che ottiene oggi la certificazione oro. Il disco, uscito venerdì 1 ottobre, è da tre settimane alla posizione #1 della classifica FIMI degli album più venduti.Un nuovo risultato che va ad aggiungersi alla posizione #1 per “Flop” […]

[…]