Parcheggio per disabili, Spiezia: “Occorre screening sulle aree”

AVELLINO – Dopo l’interrogazione presentata nell’ultima seduta di Consiglio Comunale del 24 febbraio per evidenziare le criticità che riguardano i parcheggi destinati alle persone diversamente abili, la consigliera Monica Spiezia ha chiesto e ha avuto un confronto con l’assessore al ramo Giuseppe Ruberto. Era presente il Vice Sindaco Stefano La Verde. La Spiezia ha sollecitato l’Amministrazione di Piazza del Popolo a predisporre uno screening relativo alle aree di parcheggio, alle barri…

AVELLINO – Dopo l’interrogazione presentata nell’ultima seduta di Consiglio Comunale del 24 febbraio per evidenziare le criticità che riguardano i parcheggi destinati alle persone diversamente abili, la consigliera Monica Spiezia ha chiesto e ha avuto un confronto con l’assessore al ramo Giuseppe Ruberto. Era presente il Vice Sindaco Stefano La Verde. La Spiezia ha sollecitato l’Amministrazione di Piazza del Popolo a predisporre uno screening relativo alle aree di parcheggio, alle barriere architettoniche e alla sistemazione dei marciapiedi in città.
“Confido nella sensibilità di questa Amministrazione – spiega la consigliera Monica Spiezia – Per la verità ho già avuto rassicurazioni dall’assessore Ruberto e sono certa che i tempi del monitoraggio saranno rapidi. Non è pensabile che, per esempio, le strisce riservate ai disabili, siano occupate dai bidoni dell’immondizia. O che ad esempio un genitore che ha accompagnato il proprio figlio disabile con la macchina a fare una seduta di riabilitazione venga multato perché, non avendo trovato parcheggio a lui riservato, ha dovuto lasciare la propria auto lungo la strada. Siamo di fronte ad evidenti segnali di cattiva educazione e non rispetto delle regole soprattutto quando a farne le spese sono persone che, purtroppo, vivono una condizione di evidente difficoltà. Ritengo che sia arrivato il momento di far rispettare le regole e di multare chi incivilmente parcheggia nei pressi degli scivoli ed impedisce il normale transito di persone in carrozzella, ma anche il normale transito di passeggini o la deambulazione di persone che trovano difficoltà nello scendere i marciapiedi. E’ da queste piccole cose che bisogna partire e su cui puntare per rendere vivibile questa città. Ritengo che per Avellino non siano indispensabili grandi progetti irrealizzabili ma bastano queste piccole cose per noi ma che sono grandissime cose per chi è portatore di disabilità”.
Intanto sulla necessità di effettuare lo screening si registra la massima concertazione tra la consigliera Spiezia e l’assessore Ruberto. Quest’ultimo si è impegnato da subito a liberare i parcheggi di Via Volpe attualmente occupati dai cassonetti per la raccolta dei rifiuti. Quindi ci sarà lo screening delle aree destinate ai parcheggi, in caso di carenza, il comune potrebbe individuare posti macchina per la sosta destinati ai disabili. Inoltre sarà sollecitata la Polizia Municipale per le verifiche necessarie al rispetto degli spazi per il parcheggio e il naturale accesso alle barriere architettoniche.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino concentrato con le ‘piccole’ per la rincorsa

8 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Adesso è necessario capovolgere quanto fatto finora. Perché dopo aver sottolineato le buonissime prestazioni dell’Avellino contro le migliori dell’attuale classifica, c’è da ricordare, anche se è doloroso, che i biancoverdi hanno perso […]

Cultura ed Eventi

Esiste l’inquilino sicuro: ecco chi è

8 Dicembre 2021 0

Esiste l’inquilino sicuro? Ossia quell’inquilino che non crea problemi di morosità e che garantisce nella massima serenità la rendita di un immobile?Gianluca Russo, Ceo di Solo Affitti Avellino ci ha spiegato come funziona la politica del marchio Solo Affitti , […]

Attualità

A Summonte melodia antistress grazie a tiglio secolare

7 Dicembre 2021 0

Ha più di 240 anni ed è censito nello speciale elenco degli alberi monumentali d’Italia. Oltre a rappresentare da sempre uno straordinario valore estetico e paesaggistico. Ma ora diventa anche strumento “terapeutico”. Si tratta del […]