Olimpiadi di Matematica, l’irpino Ferraro alla finale nazionale

Anche quest’anno l’ Unione Matematica Italiana (UMI) ha organizzato le Olimpiadi della Matematica, rivolte agli studenti degli Istituti d’Istruzione Secondaria Superiore. Ad Avellino la fase di selezione Provinciale si è svolta lo scorso mese di Marzo, con la partecipazione di gran parte degli istituti superiori. Oggi sono state pubblicate le graduatorie generali ( http://olimpiadi.dm.unibo.it/2014/03/31/i-elenco-parziale-dei-convocati-cesenatico-2014) per i convocati alla fase finale nazionale…

Anche quest’anno l’ Unione Matematica Italiana (UMI) ha organizzato le Olimpiadi della Matematica, rivolte agli studenti degli Istituti d’Istruzione Secondaria Superiore. Ad Avellino la fase di selezione Provinciale si è svolta lo scorso mese di Marzo, con la partecipazione di gran parte degli istituti superiori. Oggi sono state pubblicate le graduatorie generali ( http://olimpiadi.dm.unibo.it/2014/03/31/i-elenco-parziale-dei-convocati-cesenatico-2014) per i convocati alla fase finale nazionale che si terrà a Cesenatico dal 9 al 12 Aprile.
Ancora una volta, per la provincia di avellino, la palma del “miglior studente in matematica” va a Giacomo Hermes Ferraro (già finalista nazionale delle gare di Fisica e degli analoghi Giochi Matematici della Università Bocconi di Milano). Giacomo è studente del III anno del Liceo Scientifico PS Mancini e sarà l’unico studente della Provincia a rappresentare l’Irpinia in sede nazionale.
Le Olimpiadi della matematica sono una competizione annuale che ruota intorno a sei problemi matematici, per un punteggio massimo di 7 punti ciascuno, quindi del valore totale massimo di 42 punti. La competizione è organizzata dall’Unione matematica italiana, per incarico del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e con la collaborazione della Scuola normale superiore di Pisa, per gli studenti delle scuole superiori dal 1987.
L’Unione matematica italiana, per incarico del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e con la collaborazione della Scuola normale superiore di Pisa, organizza ogni anno le varie fasi preparatorie, valendosi di una propria commissione e coinvolgendo centinaia di docenti delle scuole italiane. Questi test, su base volontaria, curano localmente la partecipazione degli studenti che, nella prima gara nazionale, ammontano a circa 300.000, provenendo da 1500 istituti superiori. La fase finale si tiene generalmente a Cesenatico nel mese di maggio. Tra i vincitori delle Olimpiadi della Matematica vengono selezionati 6 studenti che partecipano alla competizione di livello superiore definita International Mathematical Olympiad. Inoltre vengono selezionati anche gli studenti italiani che parteciperanno ad altre gare internazionali, quali le Balkan (Balkan Mathematical Olympiad), le Romanian (Romanian Mathematical Olympiad) e le European Girls’ Mathematical Olympiad (Egmo).
Le Olimpiadi della Matematica fanno parte delle competizioni valide per la valorizzazione delle eccellenze e i nominativi dei vincitori sono pubblicati annualmente nell’Albo Nazionale per le Eccellenze tenuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Nella speranza che i colori irpini possano eccellere anche in campo nazionale, in bocca al lupo a Giacomo Ferraro.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 14 casi

6 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 168 tamponi effettuati, sono risultate positive al Covid 14 persone: – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel comune di Atripalda; – 1, residente nel […]

Baiano

In possesso di cocaina e hashish, denunciato 30enne

6 Dicembre 2021 0

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile […]

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]