Odissea ticket all’Asl di Avellino, la Federconsumatori “chiama” il Prefetto

Apparecchiatura non funzionante oramai da quasi un anno. E nonostante le vibranti proteste di utenti e di associazioni dei consumatori nulla fino ad ora è cambiato. Stiamo parlando del totem per il pagamento del ticket presso l’Asl di Avellino. Una vera e propria odissea sia per i pazienti che per i loro familiari che quotidianamente si recano presso gli ambulatori di via Degli Imbimbo per effettuare visite specialistiche e vaccini. Allo stato attuale il ticket può essere pagato con bollettino postale oppure presso le farmacie autorizzate. “Tutto questo rappresenta sia un aggravio economico che un’ulteriore perdita di tempo” – sbotta Fiorentino Lieto della Federconsumatori. “Purtroppo – aggiunge – il direttore generale dell’azienda sanitaria locale, Maria Morgante, non ha preso in considerazione le nostre richieste e per giunta si rifiuta anche di incontrarci. Ecco perché saremo costretti ad investire della questione il prefetto di Avellino”.

Ultimi Articoli

Top News

Aeroporti, nel 2020 passeggeri in calo del 72,5%

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono stati 52.759.724 i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2020, tra traffico nazionale e internazionale, con un decremento rispetto al 2019 del -72,5%. Il traffico nazionale, con i suoi 25 milioni di passeggeri ha registrato una diminuzione più moderata, -61,1%, rispetto al traffico internazionale, -78,3%, con un totale di circa 27.700.000 […]

[…]

Top News

A rischio usura 40 mila imprese, il Sud l’area più esposta

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Gli effetti del Covid sono stati “devastanti per il mondo delle imprese. In assenza di adeguati sostegni e di un preciso piano di riaperture, rischiano la definitiva chiusura 300mila imprese del commercio non alimentare e dei servizi, di cui circa 240mila esclusivamente a causa della pandemia. Le difficoltà economiche per le imprese […]

[…]

Top News

Centri commerciali “Consentire le riaperture nei weekend”

20 Aprile 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “Permettere a tutti i punti vendita presenti in centri, parchi e gallerie commerciali di riprendere la completa attività, ripristinando l’apertura anche nei fine settimana, nel rispetto dei protocolli di sicurezza”. Questa la richiesta unanime delle associazioni del commercio, ANCC-Coop, ANCD-Conad, Confcommercio, Confimprese, CNCC-Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali e Federdistribuzione posta all’attenzione del […]

[…]