Neve, gelo e pioggia: sorridono le sorgenti, meno l’agricoltura. In Irpinia conta dei danni rinviata

Le sorgenti sorridono, l’agricoltura conta i danni. Secondo al Coldiretti “tra pioggia, gelo e neve è caduta il 59% di acqua in piu’ a febbraio rispetto alla media con una decisa inversione di tendenza rispetto al deficit idrico fatto registrare nei mesi precedenti e il 2017 che con oltre 1/4 in meno di precipitazioni (-27%) si è classificato come l’anno piu’ siccitoso dall’inizio delle rilevazioni nel 1800”. Con questa analisi la Coldiretti traccia un bilancio dell’anomala ondata di maltempo che ha colpito l’Italia sulla base dei dati Isac Cnr. Il ripristino delle riserve idriche nei terreni, nelle montagne, negli invasi, nei laghi e nei fiumi – spiega la Coldiretti – è particolarmente importante per gli usi civili e per quelli agricoli con l’arrivo della primavera e dell’estate quando con il caldo i consumi aumentano nelle città e le colture avranno bisogno di acqua per crescere. Le temperature medie in Italia nel mese di febbraio sono pero’ scese di 1,01 gradi al di sotto della media storica dopo un gennaio particolarmente caldo che aveva favorito il risveglio vegetativo e così – sottolinea la Coldiretti – gemme e fiori di piante da frutto sono andati perduti per il brusco abbassamento della colonnina di mercurio. I danni alle piante da frutto, ulivi e vigneti, che potranno però essere verificati definitivamente solo nei prossimi giorni, sono destinati a compromettere le produzioni nel tempo poiché – continua la Coldiretti – occorrono anni prima che prima che si possa sostituire la pianta e che quella nuova inizi a produrre. Ma già adesso dalla Liguria al Piemonte, dalla Lombardia all’Emilia Romagna, dalle Marche al Lazio, dalla Campania alla Toscana, dall’Abruzzo al Molise fino alla Puglia sono decine di migliaia le aziende agricole che hanno perso le produzioni di ortaggi invernali prossimi alla raccolta, dai carciofi alle rape, dai cavolfiori alle cicorie, dai finocchi alle scarole, ma sono stati danneggiati – sottolinea la Coldiretti – anche i vivai di piante e fiori come le mimose per l’8 marzo. Il rischio è che alla fine il conto pagato dall’agricoltura per questa ondata di maltempo – continua la Coldiretti – potrebbe superare i 300 milioni di euro come accaduto nell’ultima gelata siberiana del 2012. Per quanto riguarda la provincia di Avellino, secondo il presidente Acompara i danni potrebbero essere limitato, ma è ancora presto per fari i conti. Un bilancio effettivo potrà essere fatto solo a primavera inoltrata.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus. Zampa “Protocolli chiari, la Serie A va sospesa”

30 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “I protocolli che abbiamo sottoscritto parlano chiaro, il campionato di Serie A deve essere sospeso”. Così il sottosegretario alla Salute, Sandra Zampa a “The Breakfast Club” su Radio Capital, dopo la positività di ben 14 tesserati al Genoa. “Quando c’è un numero di positivi così alto, non si può che fermare il […]

[…]

Top News

Amministrative, in Sicilia domenica e lunedì 61 comuni al voto

30 Settembre 2020 0
PALERMO (ITALPRESS) – Il 4 e 5 ottobre si svolgeranno in Sicilia le elezioni amministrative. Sono chiamati al voto 61 Comuni, di cui 16 con il sistema proporzionale e 45 con quello maggioritario, per una popolazione complessiva di 738.406 cittadini. Si vota domenica, dalle ore 7 alle 22, e lunedì, dalle 7 alle 14. L’eventuale […]

[…]

Top News

Coronavirus, Sileri “Il vaccino non arriverà prima del 2021”

30 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Bene la corsa al vaccino, non è importante chi arriva prima ma chi arriva meglio. Dubito che arriverà entro fine anno, più probabile nel prossimo anno”. Lo ha detto il viceministro per la Salute, Pierpaolo Sileri, ad “Agorà” su Raitre. “Il vaccino – aggiunge – deve essere efficace, sicuro e disponibile per […]

[…]

Top News

Svolta nelle indagini su omicidio avvocato nell’Ennese, un arresto

30 Settembre 2020 0
ENNA (ITALPRESS) – Svolta nelle indagini sull’omicidio dell’avvocato Antonio Giuseppe Bonanno, avvenuto a Pietraperzia la sera del 28 settembre 2016. I carabinieri di Piazza Armerina e gli agenti della polizia di Stato di Enna hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. In manette è finito Andrea Bernunzo, di Barrafranca, che dovrà rispondere dei reati […]

[…]

Top News

Operazione antidroga dei carabinieri a Palermo, 11 arresti

30 Settembre 2020 0
PALERMO (ITALPRESS) – Operazione antidroga dei carabinieri a Palermo. Eseguite 11 misure cautelari per associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Dieci persone sono finite in carcere ed una agli arresti domiciliari, nell’ambito dell’indagine convenzionalmente denominata “Cuncuma”. I provvedimenti sono stati emessi dal gip di Palermo, su richiesta di un gruppo di […]

[…]

Top News

Usa, insulti nel primo duello tv Trump-Biden

30 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Insulti reciproci e interruzioni hanno caratterizzato il primo duello in tv tra i due candidati alle elezioni presidenziali del 3 novembre negli Stati Uniti, Joe Biden e Donald Trump. “Tutti sanno che il Trump è un bugiardo e un clown”, afferma il candidato dem. E poi: “Sei il peggior presidente della storia”. […]

[…]