Morbo di Parkinson, sabato al Moscati consulenze gratuite

L’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino anche quest’anno ha aderito alla Giornata Nazionale della Malattia di Parkinson, promossa dalla Limpe (Lega Italiana per la lotta contro la Malattia di Parkinson, le Sindromi Extrapiramidali e le Demenze) e da Dismov-Sin (Associazione Italiana Disordini del Movimento e Malattia di Parkinson). In tutta Italia dopodomani, sabato 26 novembre, saranno circa 60 i centri specializzati che metteranno a disposizione degli interessati le loro competenze professionali per offrire consulenza gratuita ai cittadini (per maggiori informazioni sui centri che hanno aderito all’iniziativa si può telefonare al numero verde 800 14 96 26, oppure si può visitare il sito web www.giornataparkinson.it). La Malattia di Parkinson non è, come molti credono, la malattia degli anziani: in Italia colpisce circa 6mila persone ogni anno e un paziente su 4 si ammala prima dei 50 anni. Allarmanti anche i dati relativi alla popolazione locale: sono circa 1500 gli irpini malati di Parkinson e il 10% di essi ha un’età inferiore ai 40 anni. Nel 20% dei casi, inoltre, i pazienti arrivano dal medico solo dopo due anni dall’inizio della malattia, perdendo, così, tempo prezioso. «L’identificazione di questa patologia si basa soprattutto sui sintomi – spiega Giulio Cicarelli, dirigente medico dell’Unità Operativa di Neurologia del “Moscati” e referente della Malattia del Parkinson -. Una diagnosi precoce è fondamentale per preservare la qualità della vita del paziente nel corso degli anni. Saperne di più sulla malattia di Parkinson, solo apparentemente nota, rappresenta dunque un passo fondamentale verso una cura più efficace ed efficiente. La Giornata Nazionale è nata proprio per combattere la scarsa informazione e sensibilizzare i cittadini sull’importanza della diagnosi precoce». Gli esperti dell’Azienda Ospedaliera “Moscati”, coordinati dal dottor Cicarelli, saranno a disposizione degli utenti, sabato, dalle ore 9 alle 13, presso l’ambulatorio Parkinson e Disturbi del Movimento, sito all’interno dell’Unità Operativa di Neurologia della Città Ospedaliera (contrada Amoretta, terzo piano, settore B).

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]