Miss Mondo, l’avellinese Coppola qualificata per le regionali

NAPOLI – Non poteva festeggiare in modo migliore la maggiore età. Caterina Di Fuccia, 18 anni da compiere venerdì prossimo 18 marzo, si è aggiudicata la tappa provinciale di Miss Mondo Italia, sbaragliando 27 concorrenti sulla splendida collina di Posillipo a picco sul mare azzurro. La modella risiede a Marcianise (Caserta), è alta 1.77, ha gli occhi azzurri, i capelli neri e ricci, insomma tutte le qualità per affermarsi. …

NAPOLI – Non poteva festeggiare in modo migliore la maggiore età. Caterina Di Fuccia, 18 anni da compiere venerdì prossimo 18 marzo, si è aggiudicata la tappa provinciale di Miss Mondo Italia, sbaragliando 27 concorrenti sulla splendida collina di Posillipo a picco sul mare azzurro. La modella risiede a Marcianise (Caserta), è alta 1.77, ha gli occhi azzurri, i capelli neri e ricci, insomma tutte le qualità per affermarsi.
E da alcuni anni si sta impegnando per realizzarsi nel mondo dello spettacolo (studia recitazione, dopo essersi specializzata in portamento, dizione, bon ton e danza) ma non disdegna la scuola, frequenta il quarto anno del liceo linguistico; nel tempo libero legge i libri, cucina e fa palestra.
“Non credevo di vincere vista la grande concorrenza – ha detto la Di Fuccia a caldo – ma sono sempre stata caparbia e tenace nel raggiungere gli obiettivi”.
Al secondo posto la napoletana Dalila D’Esposito di San Sebastiano al Vesuvio, al terzo Mariapia Cardone di Pomigliano d’Arco, al quarto un’altra casertana, Aisha Mezzullo di Caserta, quinta posizione per Sara Simeone di Portico di Caserta e sesta, ultima fasciata, Daniela Coppola di Sirignano (Avellino), tutte hanno conquistato l’accesso alle finali regionali del concorso.
La gara, presentata dal duo Antonio Esposito-Roberta Adelini, si è tenuta nella location di Villa Diamante, impreziosita dalla sfilata di alcune modelle e modelli, fra cui Mena Venuso e Francesca Covino (già finaliste regionali), con gli abiti da sposa, sposo, comunione e da sera di Marie Glamour, atelier di Caivano, fondato da poco da Maria Laurenza, main sponsor dell’evento, che ha dichiarato: “ho provato grande emozione a presentare le mie collezioni a Posillipo, io racconto storie d’amore e difficoltà di coppie, che trasmetto attraverso i miei abiti artigianali”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]