Minichiello: “Abate chiude l’Acp solo per evitare incompatibilità”

“Dopo la conferma di trascinare il Comune di Montemiletto fuori dall’Alto Calore Servizi, di cui Abate è Vice-Presidente, l’annuncio di sciogliere la società Alto Calore Patrimonio, di cui Abate è Presidente, è la chiara dimostrazione che ora è stato fatto tutto pur di rimuovere ad ogni costo la cause di incompatibilità esistenti in capo al Sindaco di Montemiletto per i diversi ruoli ricoperti”. Lo dice in una nota il consiglieri di opposizione Massimiliano Minichiello. “È impossibile, a questo punto, – aggiunge – pensare che scelte così radicali siano avvenute per ragioni di opportunità nella gestione dell’Alto Calore, visto che tutto è stato fatto frettolosamente nel giro di pochi giorni e solo dopo che è stata sollevata l’incompatibilità di Abate in Consiglio Comunale. È impensabile, inoltre, che tali decisioni siano state prese senza l’avallo del Presidente De Mita le quali mortificano non solo i partiti alleati e gli avversari politici, ma soprattutto tutti i Sindaci della Provincia a partire da quelli che gli hanno dato fiducia al momento dell’elezione, visto che ne subiscono le scelte e considerato che Abate rimarrebbe all’ACS solo per esercitare potere nei loro confronti”.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]