Manifestazione 1° dicembre: incontro presso la Cgil di Cervinara

Si è tenuta ieri, 26 novembre, una riunione presso la sede di zona Cgil di Cervinara, per discutere e per organizzare la partecipazione in relazione alla manifestazione unitaria del prossimo 1° dicembre ad Avellino. “Scontata è stata la condivisione dei punti in evidenza nella bozza di piattaforma sindacale. C’ è l’ esigenza di protestare una situazione di forte disagio che attraversano i cittadini, i lavoratori ed i pensionati, i giovani”, sostiene Mimmo Giugliano, coordinatore della Cgil Vall…

Si è tenuta ieri, 26 novembre, una riunione presso la sede di zona Cgil di Cervinara, per discutere e per organizzare la partecipazione in relazione alla manifestazione unitaria del prossimo 1° dicembre ad Avellino. “Scontata è stata la condivisione dei punti in evidenza nella bozza di piattaforma sindacale. C’ è l’ esigenza di protestare una situazione di forte disagio che attraversano i cittadini, i lavoratori ed i pensionati, i giovani”, sostiene Mimmo Giugliano, coordinatore della Cgil Valle Caudina.
“I territori dell’Irpinia sono in una condizione drammatica, sia dal punto di vista sociale che economico. E la ricerca delle responsabilità, anche se non è una cosa astratta, resta sullo sfondo di una vasta problematica che adesso ha piuttosto bisogno di forza di espressione e di proposta quanto più sinergica possibile, nell’ interesse di chi si vuole rappresentare. Quindi, – prosegue Giugliano – occorre rilanciare uno spirito di coesione tra le istituzioni e le associazioni, per cercare d’ invertire il trend negativo, facendo battaglia comune per lo sviluppo e l’ occupazione. Oltremodo, va continuata ed aggiornata una capacità contrattuale innovativa ed essenziale sulle varie questioni, da tenersi a tutti i livelli.
I Sindaci caudini, con i quali ci siamo confrontati per illustrare i motivi dell’ iniziativa del 1° dicembre, hanno aderito al nostro invito ad essere presenti alla manifestazione in piazza ad Avellino. Così come pure parteciperanno significativamente i lavoratori forestali, dell’ Ilas, di varie categorie, i pensionati, gli studenti, i giovani, etc”. Dalla Valle Caudina, sabato 1° dicembre, partirà un pullman, alle ore 08,00 da Cervinara (villa comunale), alle ore 08,30 da San Martino V. C. (quadrivio via Imbriani), per confluire al concentramento previsto alle ore 09,00 ad Avellino (piazza davanti il tribunale), da dove partirà il corteo della manifestazione che arriverà fino alla piazza Verdi per i comizi conclusivi.

Ultimi Articoli

Top News

Novara, sindacalista travolto e ucciso da camion durante manifestazione

18 Giugno 2021 0
NOVARA (ITALPRESS) – Un sindacalista 37enne è morto investitoda un camion questa mattina a Biandrate, in provincia di Novara, dove era in corso una manifestazione di protesta dei lavoratori. La vittima è Adil Belakhdim che stava manifestando durante lo sciopero generale del settore convocato da SiCobas, Usb, Adl e altre organizzazioni del sindacalismo di base. […]

[…]

Top News

Emodinamica, parte dalla Sicilia la sfida dell’alta formazione

18 Giugno 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – In Italia abbiamo 269 laboratori di Emodinamica dove annualmente vengono eseguite 300mila procedure coronariche, a cui si aggiungono gli interventi di cardiologia strutturale per il trattamento delle patologie valvolari, con sistemi all’avanguardia che richiedono un’alta specializzazione. In questo contesto sono oltre 500 – secondo i dati forniti da GISE (Società Italiana di […]

[…]

Top News

Napoletano “Credito Draghi può fare bene all’Italia”

18 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Non so se nella comunità nazionale c’è fino in fondo la consapevolezza del credito personale a livello internazionale che Draghi ha conquistato in Europa e fuori dall’Europa. Questo credito, che riguarda la persona, può fare molto bene all’Italia anche perchè l’Italia, benchè non lo diciamo mai o lo diciamo poco, è scesa […]

[…]

Top News

Confcommercio stima per 2021 Pil +4,5-5% e consumi +3,8%

18 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Consolidate le prospettive di una crescita del Pil per il 2021 prossima tra il 4,5% e il 5%. Secondo i dati che emergono dal Rapporto dell’Ufficio Studi di Confcommercio, infatti, nel mese di giugno le progressive riaperture e i primi timidi segnali di ripresa del turismo, al momento principalmente domestico o proveniente […]

[…]