Loculo troppo in alto: ingorgo di bare al cimitero di Ariano

Loculo troppo alto, la bara resta ferma sette giorni nell’obitorio, ma questo fatto blocca la tumulazione di altri quattro defunti. Momenti di smarrimento e di tensione al cimitero di Ariano Irpino. Stando a quanto emerso, i parenti di un defunto avrebbero voluto una collocazione più a portata di mano per il proprio caro estinto diversa rispetto a quella assegnata: la quinta fila. Sono trascorsi così sette giorni e nel frattempo sono arrivate altre bare. A complicare il quadro ci si è messo il regolamento cimiteriale che stabilisce un ordine cronologico per la tumulazione. Ecco, dunque, spiegato l’ingorgo nell’obitorio. Sul caso è intervenuto l’ex assessore al ramo, Crescenzo Pratola che ha promesso una soluzione in tempi brevi.

Ultimi Articoli

Cronaca

Dramma a Sturno, poliziotto trovato morto in auto

29 Novembre 2021 0

Un uomo di 57 anni, poliziotto in servizio presso il Commissariato di Ariano Irpino, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel territorio di Sturno. Ad ucciderlo un colpo pistola. Sono in corso indagini. […]

Attualità

Covid in Irpinia: 38 casi. 7 a Cervinara

29 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 797 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 38 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 3, residenti nel […]

Ariano Irpino

Ariano Irpino: furto dell’acqua, denunciato

29 Novembre 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato un uomo della Città del Tricolle, ritenuto responsabile di furto aggravato. Lo stesso aveva trovato il modo per “risparmiare” sulla bolletta dell’acqua. Il sopralluogo eseguito con […]

Avellino

Auto in fiamme ad Avellino

29 Novembre 2021 0

Paura questo pomeriggio in via Circumvallazione ad Avellino dove un’auto ha preso improvvisamente fuoco. La conducente, alla vista del fumo, è subito uscita dall’abitacolo mettendosi in salvo. Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno […]