L’amara scoperta: tubi di amianto a ridosso della sorgente “Bocca dell’Acqua”

Residui di archeologia industriale a pochi metri dalla sorgente “Bocca dell’Acqua”, nel territorio di Sirignano, una delle fonti di approvvigionamento idrico dell’intero territorio.

A scoprire la presenza di tubi di amianto nei pressi del torrente che alimenta il fiume Clanio, è stato un gruppo di escursionisti che, frequentemente, percorre i sentieri che portano al Parco del Partenio.

E’ stata allertata la Polizia della locale stazione che, prossimamente, dovrebbe effettuare un sopralluogo e, nel caso ce ne fosse bisogno, procedere alla bonifica dell’intera zona. L’allarme è circolato anche sui social network. Il rischio è che quei tubi di amianto possano aver messo a rischio la potabilità di quelle acque.

Ultimi Articoli

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]

Attualità

Covid in Irpinia: 151 positivi

7 Gennaio 2022 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 961 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 151 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Aquilonia; – 2, residenti nel comune […]

Cronaca

Trovato morto noto ristoratore di Monteforte Irpino

7 Gennaio 2022 0

Dramma a Monteforte Irpino dove il proprietario di un noto ristorante è stato trovato morto nella cucina dell’attività di famiglia. Sono stati i dipendenti a scoprire il corpo senza vita dell’uomo di 53 anni. A […]