Kosta a teatro per sensibilizzare le persone sulle malattie rare

AVELLINO – Costantino Lo Conte, meglio conosciuto come Kosta “l’Happy Coach” ha introdotto martedì 4 gennaio una commedia teatrale al Carlo Gesualdo ad Avellino, colmo all’inverosimile, per sensibilizzare le persone sulle malattie rare. Kosta ha conosciuto la sofferenza per l’incontro con una malattia rara, oltre 10 anni fa, eppure da questo problema ha saputo tirare fuori una vitalità ed un energia che gli ha permesso oggi di diventare un sostegno per tante persone, una guida, o meglio un Happy Coach, un allenatore del Sorriso.
Prima di introdurre gli atti della commedia (era la voce fuori campo) ha tenuto una presentazione nella quale ha sfiorato il suo caso “che dire di questa compagna … non posso certo correre o saltare come le altre persone ma posso amare la vita più di chiunque altro” e il modo in cui è riuscito a risalire verso quello che questo handicap avrebbe potuto sottrargli: la felicità.
Ha ringraziato le persone che lo hanno aiutato in questa straordinaria avventura ed ha confermato il suo nuovo punto di vista, appoggiato anche dai medici organizzatori, sul nome da dare alle malattie rare … preferisce chiamarle “eventi straordinari”.
Questa iniziativa teatrale fa parte di un progetto più ampio ed ambizioso che la U.O.C. di Genetica Medica della A.O.R.N. San G. Moscati da anni ha intrapreso per conoscere meglio e far conoscere le Malattie Rare, le loro problematiche mediche, sociali e alcune volte addirittura di sopravvivenza. La storia naturale di quasi tutte le sindromi genetiche è infatti breve, molto breve. Per le Malattie Rare purtroppo raramente esiste la terapia che guarisce, pertanto, la vera terapia è l’ALLEANZA tra il medico ed il paziente.
Sostenere le Malattie Rare è stato anche l’obiettivo dei Direttori Generali dell’Azienda Ospedaliera Moscati, che da sempre si sono impegnati per creare un’eccellente realtà, punto di riferimento nella Regione Campania. La nostra forza è quella di tener sempre presente che “Nessuno di loro è senza significato”, a noi piace dire: non affetto da Malattia Rara ma solo da “Un evento straordinario”.
Ha inoltre ricordato come entrare in contatto con lui e condividere il raggiungimento di questo benessere interiore, che lui ben rappresenta, e questo stato di felicità interna non dipendente da cause o motivazioni esterne.
Il suo blog www.iohounsogno.it è seguito da migliaia di lettori con i quali Kosta condivide “esperienze, insuccessi (anche fisici) e soddisfazioni”.
Il suo metodo pratico “Gocce di Felicità” è applicato nella vita quotidiana da centinaia di persone, e lui regala queste informazioni a chiunque si iscriva alla sua newsletter GRATUITAMENTE.
Si è infine complimentato con lo staff della dottoressa Gabriella D’Avanzo che ha sposato questa causa con entusiasmo e tanto amore,e ha ringraziato Laura, Annamaria, Sandra,Daniela, Franca, Marika e Imma.
Non ha potuto fare a meno di congratularsi, avendo seguito la commedia da dietro il palco, con i tecnici Angelo, Mauro e Paolo per l’incredibile lavoro certosino che hanno fatto sotto l’abile regia tecnica di Maurizio.
Sul suo blog è inoltre visibile un video con il suo primo intervento nella commedia “Presentazione di Kosta al Teatro Gesualdo”.

Ultimi Articoli

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]