Impresa in crisi, domani il convegno dell’Aiga

AVELLINO – Domani, venerdì 3 dicembre, alle ore 9.30, presso la sede di Confindustria Avellino in via Palatucci, si terrà l’incontro di studio “Banche, giudici e professionisti di fronte all’impresa in crisi”. Il convegno affronterà il delicato problema dell’attuale crisi economica e della conseguente crisi delle imprese, soprattutto quelle medio piccole, facendo sedere intorno ad un medesimo tavolo  magistrati, professori, avvocati ed imprenditori. L’incontro, infatti, mira non solo ad individuare i problemi più ricorrenti ma, soprattutto, a prospettare le opportunità che le imprese, alla luce dell’attuale sistema normativo, possono e devono cogliere per riacquisire competitività.
Dopo i saluti di Silvio Sarno, Presidente di Confindustria Avellino, farà seguito l’introduzione dell’Avv. Edoardo Volino Presidente dell’Ordine degli Avvocati. Discuteranno della tematica il Dott. Raffaele Sdino Magistrato presso il Tribunale di Napoli (“La tutela del credito tra esecuzione individuale e concorsuale”), il Prof. Nicola Rocco di Torrepadula dell’Università di Salerno (“Gli accordi di ristrutturazione”), il prof. Raffaele D’Alessio Associato di Economia Aziendale nell’Università di Salerno (“Le linee guida del CNDCEC sui piani di risanamento: Un’analisi contabile”), e il Presidente della Sezione di Avellino dell’AIGA Walter Mauriello (“I piani attestati e la revocatoria”). A presiedere i lavori sarà il Prof. Michele Sandulli, Ordinario di Diritto Commerciale dell’Università Roma Tre a cui saranno affidate anche le conclusioni.  
L’obiettivo della giornata di studio è quella di approfondire  alcuni aspetti tecnico giuridici  sugli strumenti finalizzati alla salvaguardia del patrimonio aziendale tra tutela del credito, accordi di ristrutturazione e piani di risanamento, che se adottati tempestivamente possono consentire di evitare il ricorso a procedure fallimentari. 

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]