I detenuti si fanno i selfie nel Carcere di Avellino: sequestrati quattro cellulari

Ancora sequestri di cellulari nel Carcere di Avellino.

La denuncia arriva dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, per voce del segretario nazionale per la Campania Emilio Fattorello: “Da alcuni giorni sui social circolavano immagini e video di luoghi diversi di detenzione, con riprese di celle, dediche e saluti di detenuti.

Dallo studio delle immagini si è giunti ad individuare la cella e l’Istituto dove erano state girate, ossia la Casa circondariale di Avellino. Parliamo addirittura di una Sezione di Alta Sicurezza che ospita detenuti appartenenti alla criminalità organizzata campana”.

La Polizia Penitenziaria ha sequestrato quattro telefoni cellulari, di cui uno smarphone e tre microapparecchi. Lo smarphone era nascosto in una confezione di cioccolatini mentre i tre microtelefonini ben nascosti, in un barattolo di pelati svuotato del liquido e contenente pari peso di riso, con una precisa chiusura che non faceva mai ipotizzare il nascondiglio.

Anche nel Carcere di Ariano Irpinosono stati intercettati all’interno del muro di cinta due telefonini e caricabatterie racchiusi in involucri che sono stati lanciati dall’esterno e caduti all’interno della struttura”, denuncia il Sappe.

Ultimi Articoli

Top News

Le badanti dopo la pandemia, sono più anziane e il 60% lavora in nero

20 Aprile 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Silenti ma presenti: le badanti sono quasi un milione in Italia, di cui il 60% lavora in nero. La ricerca realizzata da Acli Lombardia con il sostegno e contributo da parte di Fondazione Cariplo ha scattato una fotografia su come sono cambiate in questi anni, e soprattutto dopo oltre un anno di […]

[…]

Top News

Infantino “Fifa disapprova la Superlega, spero si sistemi tutto”

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Fatemi essere estremamente chiaro: la Fifa è una organizzazione basata sui veri valori dello sport e disapprova fortemente la creazione di una Superlega, un progetto del tutto fuori dal sistema”. Lo ha dichiarato il presidente della Fifa, Gianni Infantino, nel suo intervento al Congresso dell’Uefa in corso a Montreux. “Se alcune società […]

[…]