Gas Radon, stop dalla Regione: esultano CNA e Confesercenti

CNA e Confesercenti esprimono soddisfazione per la decisione della Regione Campania di sospendere i termini per gli adempimenti previsti dalla Legge Regionale 13/2019, in materia di rilevazione del Gas Radon nelle scuole e nelle attività aperte al pubblico allocate ai piani terra, interrati.

“Fin dall’inizio abbiamo evidenziato i punti non chiari di una normativa che, oltre ad essere iniqua, perché carica gli esercenti di un ulteriore costo per una materia che dovrebbe essere tutelata e garantita dalle Istituzioni dello Stato – la prevenzione dei tumori e quindi la tutela della salute dei cittadini – lascia spazi a dubbi interpretativi che hanno scatenato la corsa all’ “affare” da parte di alcuni “esperti” o sedicenti tali”, si legge nel comunicato stampa.

E poi ancora: “La nostra posizione è stata chiara fin dall’inizio: Non vi affrettate. I termini della legge non sono perentori. Aspettiamo che la Regione faccia chiarezza. Non affidate incarichi. Fidatevi di noi. In linea con quanto da noi valutato e affermato, ci siamo preoccupati di tutelare i nostri associati in primo luogo e le intere categorie imprenditoriali in generale, istituendo sportelli informativi presso le Associazioni, programmando diverse iniziative e diffondendo alcuni comunicati”.

Ultimi Articoli

Baiano

Lavoro in nero: sospesa un’altra attività imprenditoriale

7 Dicembre 2019 0

I Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno proceduto ad ispezionare svariate attività imprenditoriali. All’esito delle verifiche eseguite dai Carabinieri della Stazione di Montoro Superiore unitamente a personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Avellino, è stato […]