Fondi Pac: presentate nuove tecnologie per assistenza anziani

I fondi Pac per l’ambito di Atripalda ammontano complessivamente a € 1.390.442,00: euro 810.594,00 per gli anziani; euro 579.848,00 per l’infanzia. Il Ministero dell’Interno ha richiesto ad ogni ambito una progettazione per l’utilizzo delle risorse finanziare assegnate esclusivamente a beneficio di minori e anziani. Il Consorzio A5 di Atripalda ha prodotto nel mese di ottobre tutta la documentazione relativa alla progettazione e già alla fine di dicembre 2013 ha avuto la prima comunicazione dell’approvazione dei fondi.
Intanto dal Consorzio sono state avviate e completate le procedure per l’affidamento di tutti i servizi attraverso bandi pubblici a rilevanza nazionale e europea. In particolare nell’ambito della progettazione PAC per gli anziani è stato previsto un sostanziale potenziamento dell’assistenza domiciliare per anziani residenti nei 29 comuni dell’ambito A5, una implementazione del servizio di telesoccorso e telecontrollo con ulteriori interventi innovativi di supporto agli anziani e un consolidamento delle procedure relative alla PUA ( porta unica di accesso) in materia di integrazione sociosanitaria.
Oltre il 70% delle risorse Pac destinate all’area anziani infatti è stato concentrato sull’assistenza domiciliare mentre un’altra quota significativa è stata riservata ai servizi di Telesoccorso/telecontrollo, Domotica e Telegeolocalizzazione (Ambient Assisted Living).
Questi ultimi interventi più innovativi sul piano tecnologico sono stati presentati questa mattina nel corso di un incontro presso la sede del Consorzio A5 in via Belli ad Atripalda alla presenza del presidente del Cda, SALVATORE CARRATU’, del direttore del Consorzio A5, CARMINE DE BLASIO e del presidente de La Meridiana, ENZO GIANGREGORIO.
Nello specifico attraverso l’utilizzo delle risorse dei Pac si prevede un incremento di oltre 50 nuovi accessi al servizio di telesoccorso e telecontrollo che attualmente è utilizzato da oltre 200 anziani che vivono soli e generalmente lontani dai centri abitati. Inoltre si prevede in via sperimentale almeno n. 30 attivazioni del servizio di geoskeeper , cioè di telegeolocalizzazione che sarà rivolto in particolare agli ammalati di Alzheimer e/o cittadini con serie difficoltà di orientamento.
Circa 70 nuovi dispositivi di domotica, dal sensore gas – a quello dell’allagamento per abitazioni. Circa 60 nuovi supporti di GSM per consentire anche agli anziani che vivono in abitazioni sprovviste di rete telefonica fissa di essere raggiunti con il telesoccorso e telecontrollo. Infine oltre 1000 prestazioni di tele monitoraggio da attivare nei casi di emergenze particolari come si è già verificato in passato in occasione dell’emergenza neve o come abitualmente avviane a fronte delle ondate di calore.

Ultimi Articoli

Top News

Marzolla (Enasarco) “Agenti di commercio ancora indispensabili”

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Noi ci siamo e l’obiettivo è esserci sempre di più, consapevoli che il nostro mondo coinvolge una filiera: non sono solo le aziende o i clienti ma anche tutti i professionisti che ruotano intorno. Noi come Enasarco abbiamo l’obiettivo di ridare vitalità a quel mondo e riportarlo alla gloria che si merita”. […]

[…]

Top News

Diabete, possibile pilotare aerei grazie a sensori monitoraggio glucosio

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Oggi lavori come quello di pilota di aereo, controllore di volo, hostess e steward ma anche semplicemente il volo sportivo, sono vietati o fortemente limitati alle persone con diabete in trattamento insulinico. Ma gli esperti non hanno dubbi: ci sono evidenze che portano alla conclusione che sarebbe possibile rivedere e armonizzare i […]

[…]

Top News

Gelmini alle Regioni “Le fasce restano, puntiamo a evitare il lockdown”

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il sistema a fasce verrà mantenuto. Finora è stato scongiurato un lockdown generalizzato e questo deve essere l’obiettivo principale anche per le prossime settimane e per i prossimi mesi. State certamente notando un cambio di metodo. Ci siamo visti domenica e ci stiamo rivedendo oggi. Gli incontri saranno sempre piu frequenti e […]

[…]

No Picture
Top News

Congo, ultimo saluto per Attanasio e Iacovacci a Roma

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ultimo saluto con i funerali di Stato all’ambasciatore Luca Attanasio e al carabiniere Vittorio Iacovacci a Roma uccisi in un agguato in Congo. “Luca, Vittorio e Mustafà sono stati strappati da questo mondo dagli artigli di una violenza stupida e feroce, che non porterà nessun giovamento ma solo altro dolore, dal male […]

[…]