Fma e Irisbus, venerdì riunione della Fismic

Si terrà venerdì 16 gennaio alle ore 9:30 presso la sede provinciale della Fismic di Avellino, la riunione degli attivisti e delegati Fismic di Fma e ex Irisbus (Industria Italiana Autobus). “Sarà l’occasione – dichiara il Segretario Generale della Fismic Irpina Giuseppe Zaolino – per fare una valutazione approfondita sia sul piano industriale della IIA e sia sull’impatto della forte ripresa produttiva ed occupazionale di Melfi e i suoi effetti positivi sullo stabilimento Fga ex Fma di Pratola S…

Si terrà venerdì 16 gennaio alle ore 9:30 presso la sede provinciale della Fismic di Avellino, la riunione degli attivisti e delegati Fismic di Fma e ex Irisbus (Industria Italiana Autobus). “Sarà l’occasione – dichiara il Segretario Generale della Fismic Irpina Giuseppe Zaolino – per fare una valutazione approfondita sia sul piano industriale della IIA e sia sull’impatto della forte ripresa produttiva ed occupazionale di Melfi e i suoi effetti positivi sullo stabilimento Fga ex Fma di Pratola Serra. Non escludiamo, continua Zaolino, di poter annunciare venerdì novità importanti su Fga di Pratola Serra,in linea con le notizie già diffuse a dicembre dai vertici nazionali a Torino. Stiamo rapidamente passando dalle ipotesi di ripresa alle certezze di volumi produttivi in grado di assicurare un futuro certo a migliaia di lavoratori. Il destino di Fma, continua Zaolino, è cambiato il 7 Marzo del 2014 con la visita lampo di Marchionne in Irpinia. L’efficienza produttiva ,la qualità dei motori e la professionalità dei duemila lavoratori hanno convinto l’amministratore di FCA a far diventare l’ex Fma uno stabilimento motoristico strategico,con buona pace di Fiom e altri soggetti che non vedendo oltre il proprio naso,avevano già decretato il de profundis alla fabbrica più grande dell’Irpinia. Come dice un vecchio detto, conclude Zaolino, il tempo è sempre galantuomo nella vita delle persone”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]