Fiume Sarno, il Commissariamento verso la proroga

Potrebbe non chiudersi il prossimo trentuno dicembre il commissariamento del fiume Sarno. In una delle ultime sedute della commissione del Senato è stata avanzata la possibilità di protrarre lo stato di emergenza ben oltre il termine di scadenza inizialmente fissato. Alla luce del fatto che non risultano ancora completati tutti gli interventi di bonifica si potrebbe infatti arrivare alla soluzione del prolungamento per altri 2 anni del commissariamento per quello che è diventato tristemente noto come “il corso d’acqua più inquinato d’Europa”. Il prolungamento dell’esperienza commissariale e quindi dello stato di emergenza si protrarrebbe dunque ma con un preciso cronoprogramma ed affiancato da un organo di controllo a cadenza trimestrale, che preveda la partecipazione attiva di associazioni in rappresentanza dei cittadini. Il lavoro del commissario si dovrebbe svolgere in stretta sinergia con chi gestirà, al termine dell’emergenza, la depurazione delle acque del Sarno.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]