Fiordellisi (Filctem Cgil): “Sii, si lavori ad una newco pubblica”

SOLOFRA – Nella relazione resa al congresso della Filctem Cgil che lo ha riconfermato alla guida della segreteria Franco Fiordellisi ha indicato la strada per sciogliere il nodo della gestione del sistema idrico integrato e della risorsa acqua a Solofra ed in Irpinia: “L’Amministrazione di Solofra sull’acqua, per l’importanza che ne riveste anche nei processi produttivi dovrebbe riflettere sul valore del Servizio Idrico Integrato sovra territoriale, e valutare la possibilità di far rientrare le …

SOLOFRA – Nella relazione resa al congresso della Filctem Cgil che lo ha riconfermato alla guida della segreteria Franco Fiordellisi ha indicato la strada per sciogliere il nodo della gestione del sistema idrico integrato e della risorsa acqua a Solofra ed in Irpinia: “L’Amministrazione di Solofra sull’acqua, per l’importanza che ne riveste anche nei processi produttivi dovrebbe riflettere sul valore del Servizio Idrico Integrato sovra territoriale, e valutare la possibilità di far rientrare le aziende comunali in un percorso che dovrebbe portare alla costituzione di una newco o di una società speciale di diritto pubblico, dopo l’accorpamento di ACS e ACP. Si potrebbe percorre questa strada che rafforzerebbe tutti nella contrattazione con la regione per gli investimenti sul SII, inoltre con la multi servizi Irno Service, fermo restando la tutela occupazionale, potrebbero aprirsi scenari nuovi,per il suo valore e specificità dando risposte più puntuali ai cittadini, anche in termini di approvvigionamento di acqua potabile con una rete più vasta. Sarò ancora ripetitivo ma penso che più dei campanili locali possono le aggregazioni, le comunità territoriali, le associazioni, questo vale per le imprese industriali come per i servizi. Si avrebbero economie di scala e capacità di interventi progettuali sulle reti e a tutela delle acque snellendo burocrazie, creando così un circolo virtuoso di investimenti con creazione di posti di lavoro correlati alla dovuta, sistematica e corretta manutenzione da tener in debito conto sempre. Da ciò il nostro impegno per arrivare ad una definizione positiva, con i superamento sia di ACS Spa che ACP spa e le altre gestioni comunali. Tutte le parti si devono impegnare a correggere le storture, che è inutile negarlo, ci sono per vecchie clientele della mala politica ma anche per un’idea corporativa di pezzi del personale che a sproposito eccedono con il concetto di diritto acquisito”.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, il Bari scappa: devi solo vincere

27 Novembre 2021 0

E dopo che il Bari capolista non è scivolato sulla buccia di banana, regolando il Latina al San Nicola e portandosi a +12 sui Lupi, per l’Avellino quello che era già imperativo diventa inevitabilmente categorico: […]

Attualità

Covid in Irpinia: 39 positivi

27 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che su 822 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 39 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 5, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 6, residenti […]

Aiello del Sabato

Violazioni in materia di armi: denunciati padre e figlio

27 Novembre 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Aiello del Sabato, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di armi e munizioni ai sensi del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, hanno […]

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]