Emergenza idrica: ok dalla Puglia, ma le sorgenti sono sempre a secco

Il governatore Michele Emiliano ha mantenuto la promessa (“Daremo più acqua all’Irpinia”- aveva detto l’altro giorno) e l’Acquedotto Pugliese ha prorogato di due mesi l’accordo sancito ad agosto con l’Alto Calore sui prelievi presso le sorgenti di Cassano Irpino. Ciononostante l’emergenza idrica in provincia di Avellino non è ancora alle spalle. La portata delle sorgenti continua a calare, ecco perché la società di corso Europa si vede costretta a prolungare anche in autunno le interruzioni notturne scattate in maniera massiccia per tutta l’estate.

Ultimi Articoli

Top News

Mancini “E’ giunto il momento di riaprire gli stadi”

28 Settembre 2020 0
AMATRICE (RIETI) (ITALPRESS) – “Spero di vedere più gente allo stadio, si gioca all’aperto e non c’è pericolo. Sono passati tanti mesi, credo sia giunto il momento di fare questo passo in avanti, con la solita attenzione ma allo scopo di aiutare i club dal punto di vista degli incassi”. Il ct della Nazionale Roberto […]

[…]