Edilizia, incontro in Regione sui fondi in perenzione

“Più volte nel corso di quest’ultimo anno abbiamo richiesta la convocazione di un Consiglio Comunale ad-hoc per affrontare le problematiche connesse alla sostituzione e messa in sicurezza dell’Edilizia Residenziale Pubblica in città, chiedendo al riguardo anche un incontro con l’Assessore Regionale e con il Dirigente del Settore Edilizia Pubblica Abitativa, per una verifica del piano di attuazione dei programmi di sostituzione edilizia in città. Abbiamo avuto modo di prendere atto dell’infor…

“Più volte nel corso di quest’ultimo anno abbiamo richiesta la convocazione di un Consiglio Comunale ad-hoc per affrontare le problematiche connesse alla sostituzione e messa in sicurezza dell’Edilizia Residenziale Pubblica in città, chiedendo al riguardo anche un incontro con l’Assessore Regionale e con il Dirigente del Settore Edilizia Pubblica Abitativa, per una verifica del piano di attuazione dei programmi di sostituzione edilizia in città. Abbiamo avuto modo di prendere atto dell’informativa, al Consiglio Comunale del 30/5/2014, dell’Assessore all’Assetto Urbano e Riqualificazione e purtroppo tutte le nostre preoccupazioni rassegnante nel corso degli anni sul rischio di revoca dei fondi per la riqualificazione e sostituzione edilizia sono state confermate. Siamo stati, purtroppo, facili profeti. Pur avendo fatto un lungo elenco di opere incompiute, ha dovuto ammettere che quasi tutti i fondi sono perenti, o per i notevoli ritardi accumulati nell’esecuzione dei lavori o per interdittiva antimafia nei confronti delle imprese appaltatrici dei lavori.
Pur confidando nel senso di responsabilità di tutti i consiglieri comunali abbiamo dovuto constatare che per l’ennesima volta, su una problematica di notevole rilevanza sociale, è venuto meno il numero legale con conseguente scioglimento della seduta.
Considerato che non si riesce ad affrontare l’annosa questione della riqualificazione e della messa in sicurezza di tutto il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica, abbiamo, con l’interessamento del Segretario Regionale del SUNIA avv. Antonio Giordano e del Consigliere Regionale Raffaele Topo capogruppo del Partito Democratico, sollecitato l’incontro, più volte richiesto, con l’Assessore Regionale Ermanno Russo e con il Dirigente del Settore Edilizia Pubblica Abitativa della Regione Campania. L’incontro è fissato per martedì 10 Maggio 2014 alle ore 11,30, a cui parteciperà, l’avv. Antonio Giordano Segretario Regionale del SUNIA il capogruppo del PD in consiglio Regionale consigliere Raffaele Topo il Segretario federazione del SUNIA di Avellino geom. Costantino D’Agostino con una folta rappresentanza degli abitanti degli alloggi popolari”. E’ quanto si legge nella nota redatta dal segretario provinciale del SUNIA, il geometra Costantino D’Agostino.

Ultimi Articoli

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]