Edifici poco sicuri, studenti in piazza

“Oggi un migliaio di studenti hanno manifestato per le vie della città. Questo corteo arriva dopo settimane di mobilitazione interne alle scuole, dopo autogestioni ed assemblee. Gli studenti hanno detto nelle loro scuole che volevano una didattica diversa, capace di essere collegata al loro territorio, che dalla scuola devono partire le risposte alle tante problematiche locali, quali terra dei fuochi, ex-isochimica, trivellazioni ecc. e che le loro scuole devono rappresentare luoghi di cultura e aggregazione all’interno del territorio, con scuole aperte, aule autogestite, collettivi, cineforum, dibattiti ecc. Oggi sono scesi in piazza per ottenere finanziamenti all’edilizia scolastica, trasporti efficienti e spazi di aggregazione all’interno della città. Dopo un corteo partecipato e colorato, attimi di tensione davanti alla provincia: la rabbia degli studenti costretti ogni giorno a frequentare scuole fatiscenti si è manifestata sotto il palazzo di piazza libertà, con gli studenti che non volevano abbandonare la strada e il presidio. Successivamente una delegazione è stata ricevuta ed il corteo si è spostato a piazza del popolo per ribadire l’esigenza di spazi di aggregazione all’interno della città. “Nel tavolo con la Provincia si è discusso dei due disagi maggiori che vengono percepiti ad Avellino e nella provincia tutta: quelli dell’edilizia scolastica e dei trasporti. ” – riferisce Anna Sanfilippo, della delegazione accolta in provincia” -Per quanto riguarda i trasporti si è discusso sia delle zone più vicine ad Avellino sia di quelle più lontane come quelle del mandamento. Per le zone extraurbane, più vicine al capoluogo, è stato presentato un progetto per estendere anche lì i trasporti urbani, che dispongono di corse più frequenti. Per le zone più lontane il discorso è più complesso, ne è un esempio la zona del mandamento: la provincia infatti fece una proposta alle varie ditte di trasporti richiedendo la disponibilità a coprire quelle zone a varie aziende, ma tutto a costo zero per la provincia, a causa della mancanza di fondi, la proposta fu declinata dall’ Air e accettata solo dalla ditta Acierno, che attualmente serve la zona del mandamento. Ovviamente vengono svolti dalla Provincia dei controlli sull’ efficacia del servizio offerto, che fino ad ora non sembra avere carenze, nonostante le difficoltà dei ragazzi a raggiungere le scuole ogni mattina. Per quanto riguarda il problema dell’edilizia la Provincia si è sempre impegnata e continuerà a farlo per offrire un servizio efficiente e il più tempestivo possibile. Ovviamente nel periodo di tempo tra la segnalazione del danno e la sua riparazione è di responsabilità dei dirigenti scolastici gestire in maniera ottimale le situazioni e arginare il disagio. Il caso esaminato è stato quello dell’Alberghiero che manca di una propria scala di emergenza, condivisa con il Geometra, e che presenta varie perdite sia nella centrale che nella succursale. Per quanto riguarda le scale, ci è stato assicurato che la struttura è a norma e che è sempre compito dei dirigenti scolastici dei due istituti mettersi d’accordo per un piano d‘evacuazione comune. Per le perdite, che sono state notificate dall’ istituto più volte, in succursale sono già avvenute le riparazioni, per la centrale il tecnico si è recato a fare un sopralluogo subito dopo la chiusura del tavolo. Il tavolo si è concluso con la disponibilità della Provincia al confronto con gli studenti, per risolvere le incomprensioni che spesso si creano negli istituti, come la mancanza di fondi, la cui distribuzione può essere controllato sul sito della Provincia o, in caso di difficoltà, richiedendo un bilancio direttamente negli uffici.” La nostra lotta non finisce qui, continueremo a tenere alta l’attenzione e a fare pressioni affinché sia fatta una mappatura delle scuole della provincia e si faccia una stima dei soldi necessari alla messa a norma di tutti gli edifici, affinché il servizio di trasporti rimanga pubblico ed efficiente e affinché vengano aperti spazi di aggregazione nella nostra città.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, il Bari scappa: devi solo vincere

27 Novembre 2021 0

E dopo che il Bari capolista non è scivolato sulla buccia di banana, regolando il Latina al San Nicola e portandosi a +12 sui Lupi, per l’Avellino quello che era già imperativo diventa inevitabilmente categorico: […]

Attualità

Covid in Irpinia: 39 positivi

27 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che su 822 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 39 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 5, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 6, residenti […]

Aiello del Sabato

Violazioni in materia di armi: denunciati padre e figlio

27 Novembre 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Aiello del Sabato, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di armi e munizioni ai sensi del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, hanno […]

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]