De Luca: “Ieri zero contagi e focolai eliminati. La Campania è una regione sicura”

A tre mesi dall’inizio della pandemia, ieri la Campania ha raggiunto la tanto sospirata “quota zero”: non si sono registrati nuovi casi positivi.

Soddisfazione, ma anche tanta cautela nelle parole del governatore Vincenzo De Luca nel corso della consueta conferenza stampa del venerdì.

“Zero contagi? E’ un risultato straordinario anche dal punto di vista simbolico, che ci regala coraggio e fiducia, ma non l’illusione: avremo probabilmente nuovi casi nei prossimi giorni, continueremo con la campagna di screening. Oggi abbiamo iniziato con le commissioni scolastiche, in vista degli esami di maturità. A fine agosto avvieremo uno screening di massa su tutto il personale scolastico. Sicuramente non abbiamo più focolai in Campania, vuol dire che è stato svolto un lavoro importante. Ringrazio di cuore i concittadini per aver rispettato le regole e averci dato fiducia. Le decisioni prese erano nel loro interesse.

La Campania si è salvata per l’impegno dei cittadini, per il lavoro del personale sanitario. Spesso abbiamo anticipato anche di 15 giorni le decisioni del Governo. Quando noi chiudevamo, nelle altre città si brindava ancora. Ora camminiamo a testa alta, siamo la regione che ha dato la prova più alta di efficienza, di concretezza e capacità amministrativa. Possiamo guardare con fiducia al futuro ma non abbasseremo la guardia”.

Sul turismo: “Ora ci sono i presupposti per rilanciarlo, valorizzando la bellezza dei nostri luoghi. La Campania è una regione sicura”.

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]