Dante Alighieri, Capossela: “Abbandonata al proprio destino”

AVELLINO – “Nella nostra città si assiste purtroppo in modo sistematico e frequente all’abbandono e al degrado dei beni di interesse pubblico. Certamente l’immagine della nostra città diviene ancora più desolante quando la politica non solo si disinteressa ma addirittura tende ad evitare la questione relativa all’edilizia scolastica. In particolare si assiste, nel cuore della città, al progressivo degrado della storica scuola media “Dante Alighieri”, chiusa dal mese di settembre 2012, per mancanza di idoneità statica della struttura e da quel momento lasciata desolatamente abbandonata al proprio destino”. E’ quanto afferma Francesco Maria Capossela dell’associazione Movimento Azione Soviale. “Su tale questione – prosegue – intendiamo però rimarcare un aspetto. Tutti gli addetti ai lavori, politici compresi, erano perfettamente a conoscenza delle condizioni strutturali dell’Istituto e della necessità di effettuare interventi finalizzati all’adeguamento sismico del patrimonio pubblico. Era stato infatti predisposto un Piano Comunale di Protezione Civile, alla luce dei provvedimenti della Giunta Regionale della Campania dell’anno 2003, che confermavano l’assenza di adeguamenti strutturali della Scuola Media “Dante Alighieri”. Se quindi da un lato c’è stato un silenzio colpevole sulle reali condizioni della scuola, diventa assolutamente ingiustificabile l’assoluta inerzia della maggioranza comunale di centrosinistra nel porvi rimedio. Se quindi la Giunta Galasso ha avuto le sue responsabilità sulla vicenda, non ha certamente iniziato con il piede giusto la nuova maggioranza del sindaco Foti. A parte le mirabolanti promesse in campagna elettorale di esponenti dell’attuale maggioranza, che prevedevano addirittura progetti di riqualificazione della “Dante Alighieri” sul modello scuola olandese, con realizzazione di Centri Sportivi, laboratori per attività interdisciplinari e parcheggi interrati….nulla è cambiato. Anzi la nuova maggioranza Foti ha perso un’importante occasione di utilizzare fondi europei in materia di Edilizia Scolastica, che prevedevano la messa in sicurezza e la nuova costruzione di edifici scolastici per gli anni 2014, 2015 e 2016. In tal caso la Giunta Foti avrebbe avuto quindi la possibilità concreta di restituire alla città un pezzo di storia e di consegnare alla comunità un importante plesso scolastico. Le nostre forti perplessità sulle strategie messe in campo dall’Amministrazione e sulle capacità politiche di affrontare con tempestività ed efficacia le questioni urgenti, hanno avuto purtroppo nuove conferme. L’assessore Barra ha confermato che sulla “Dante Alighieri” esiste uno studio di fattibilità in corso e ha chiesto agli avellinesi di sperare nella nuova programmazione europea. Si naviga a vista!”, conclude Capossela.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino-Bari: sale la febbre, si va verso il sold-out

1 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Nelle prime 36 ore di prevendita quasi mille biglietti staccati: più di 600 sponda biancoverde, 350 (ovvero tutti quelli disponibili) per il settore ospiti. E’ la prova inconfutabile di quanto si stia […]

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]