Da Montoro il sostegno alla castanicoltura: il resoconto della tavola rotonda

Il castagno come risorsa irrinunciabile per l’apparato produttivo irpino ed in quanto tale da tutelare e valorizzare attraverso un’apposita disciplina di carattere regionale. E’ stato illustrato ieri mattina, presso Palazzo Macchiarelli alla frazione Misciano di Montoro, il quadro normativo della castanicoltura in Campania.

A fare gli onori di casa il presidente dell’Associazione Castanicoltori Campani Davide Della Porta, il quale ha sottolineato il recente black-out del settore: “La filiera castanicola campana – ha spiegato – in questi ultimi otto anni ha attraversato una crisi produttiva devastante. Le oltre cinquemila aziende agricole e i circa quindicimila ettari di castagneti da frutto hanno subito un tracollo produttivo causato da diversi fattori, sia biotici che abiotici: Cinipide, Fersa, attacchi fungini, andamenti climatici negativi le principali cause. Abbiamo stimato che le perdite economiche della sola produzione lorda hanno superato i trecento milioni di euro. Oggi la filiera campana mostra debolezze e forti criticità”.

“La castagna è una notevole fonte di reddito per la nostra realtà comunale – ha evidenziato invece il sindaco di Montoro Mario Bianchino – sono fiducioso sul recupero dei nostri castagneti e delle attività produttive a loro collegate con l’augurio di vederle rifiorire sul nostro territorio. Parliamo di un’attività storica per la nostra realtà. La lavorazione e la trasformazione di questa materia prima rappresentano un’eccellenza del territorio”.

“La sofferenza dell’azienda agricola è la sofferenza della famiglia” ha esordito dal canto suo Franco Alfieri. “Non bastano le norme e le risorse – ha proseguito il capo della segreteria del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca – ci vogliono anche persone e aziende che le rendano effettive. Nelle aree interne bisogna essere capaci di sfruttare al massimo le risorse disponibili. Dobbiamo essere capaci di fare meglio, di innovare e fare ricerca di pari passo con la più alta sicurezza alimentare. Bisogna osare e pensare anche a castagneti in aree dove si possa combinare la coltivazione della risorsa con il rilancio dei livelli occupazionali”.

Appuntamento il 15 febbraio in Regione per varare le norme tecniche in materia di trattamenti fitosanitari. Un appuntamento cardine a sostegno della castanicoltura campana descritto, insieme ad altri riferimenti normativi regionali dal 1996 ad oggi, da Gennaro Casato, direttore generale delle Politiche Agricole della Regione Campania. “Non possiamo permetterci il lusso di perdere altro tempo altrimenti non recupereremo mai la nostra fragilità economica – è stato il monito di Alfieri – il 15 febbraio sarà una data importante”.

“Abbiamo fatto la legge ma ora voi dovete sfruttare opportunità senza divisioni come in passato” ha detto infine Maurizio Petracca, presidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania, rivolgendosi ad imprenditori e associazioni. “Devo dire però che adesso vedo più serenità con idee condivise – ha aggiunto – è il risultato che abbiamo ottenuto tutti insieme. Dialogate, avete già a disposizione risorse messe a bilancio”.

All’incontro dibattito di Palazzo Macchiarelli hanno partecipato Italo Santangelo (pubblicista, nelle vesti di moderatore) Speranza Marangelo (Coordinatrice di progetto Itinera), Franco Alfieri, oltre alle associazioni di categoria (CIA, Coldiretti, Confagricoltura e Copagri), i presidenti dei GAL della Regione Campania, i sindaci e le Associazioni di produttori (Associazione Castanicoltori campani, Associazione Verde Collina, Cooperativa Castagne di Montella, Associazione degli Agricoltori e dei Castanicoltori irpini). Nel corso della tavola rotonda, è stata ricordata la figura di Pasquale Mesi, noto castanicoltore scomparso di recente.

Ultimi Articoli

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]

Attualità

Furbetti all’Asl di Avellino, 27 condanne

18 Ottobre 2021 0

Ventisette condanne e sei assoluzioni nel processo di primo grado nei confronti di 33 dipendenti ed ex dipendenti della Asl di Avellino accusati di assentarsi dal lavoro dopo aver “strisciato” il badge. Il giudice monocratico, […]

Top News

Covid, 1.597 nuovi casi e 44 decessi in 24 ore

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Secondo il bollettino del ministero della Salute, i nuovi positivi sono 1.597 (rispetto ai 2.437 del 17 ottobre). I tamponi processati sono 219.878 che portano il tasso di positività a 0,73%. Oggi si registrano 44 decessi (ieri erano 24). I guariti sono 2.756 mentre per gli attualmente positivi si registra un decremento […]

[…]

Top News

Lo Russo nuovo sindaco di Torino “Risultato entusiasmante”

18 Ottobre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Stefano Lo Russo è il nuovo sindaco di Torino. Al ballottaggio per le comunali il candidato del centrosinistra è in testa con il 59,2 dei voti (proiezione Opinio Rai) mentre Paolo Damilano (centrodestra) si ferma al 40,8. “Il risultato è entusiasmante, va oltre le aspettative, e ci responsabilizza” commenta Lo Russo. “Ringrazio […]

[…]

Top News

Gualtieri nuovo sindaco di Roma “Inizia un lavoro straordinario”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Adesso inizia un lavoro straordinario, per far funzionare meglio Roma, per essere una città produttiva, una città della cultura, della scienza, dell’innovazione, vicina alle persone”. Lo ha detto il neo sindaco di Roma, Roberto Gualtieri commentando le proiezioni che lo danno in netto vantaggio rispetto al suo avversario Michetti. “Grazie per questo […]

[…]