Crisi del Commercio, Sacco: “Meglio tornare al passato”

“Se affrontare e cercare di risolvere la crisi del commercio ad Avellino significa ritornare al passato, allora dico che è meglio ritornare al 1930” così Fausto SACCO Presidente Provinciale della DcA nel Pdl. “La mia proposta di delocalizzare il mercato bisettimanale da via Zoccolari al Corso Vittorio Emanuele non è una provocazione, ma una necessità per l’intera città. Il mercato bisettimanale di via Zoccolari mi risulta essere uno dei più importanti mercati dell’intera Regione Campania per numeri di ambulanti, per posizione organizzativa e per affluenza di utenti. Spostarlo in altri luoghi significherebbe variare queste prerogative già esistenti. Ricordo al Super Assessore al Commercio che a Roma, Siena, Firenze, Torino ecc. il mercato bisettimanale si svolge in pieno centro e non nelle periferie … e quindi non significa ritornare al passato, ma solo alle origini. Spostare il mercato nel “salotto buono” di Avellino significherebbe riportare la provincia e non solo in città e ridare dignità ad Avellino come Città capoluogo di provincia, oramai persa … da un pò di tempo da un Amministrazioni miope e senza idee. Il rinvio della notte bianca ? … Un altro fallimento della Giunta GALASSO ….. La crisi del commercio ad Avellino è una cosa seria e noi della DcA stiamo preparando un dossier dove a giorni presenteremo alla stampa dati e situazioni attuali con proposte serie e innovative per rilanciare lo sviluppo del commercio in città”.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]