Coronavirus, negozi cinesi chiusi in Irpinia: “Per senso di responsabilità”

Non riapriranno prima del 15 marzo. Ristoranti, negozi e altre attività gestite da cinesi hanno abbassato le serrande anche ad Avellino, per senso di responsabilità considerato l’alto numero di contagi da Coronavirus in tutta Italia.

Il presidente del sindacato cinese nazionale, Wu Zhiqiang ha dichiarato all’Ansa: “In Cina la chiusura di esercizi pubblici e luoghi di aggregazione ha contribuito ad arginare il diffondersi del virus e abbiamo ritenuto, senza nessuna imposizione o indicazione istituzionale, di agire basandoci sul nostro senso civico sapendo che questo produrrà anche un danno economico ai miei connazionali che hanno aderito all’iniziativa”.

Ultimi Articoli