Coronavirus, il contributo dell’Itis di Bagnoli: “Progettiamo valvole per respiratori”

Gli alunni dell’Itis di Bagnoli Irpino, dopo avere ascoltato gli appelli disperati di medici e infermieri irpini che denunciano quotidianamente mancanza di mascherine anti-Coronavirus, hanno progettato delle valvole da utilizzare sui dispositivi di protezione.

La classe V^ dell’istituto superiore del comune alle pendici del Laceno, in questi giorni di didattica a distanza, ha deciso di fornire il proprio aiuto per la progettazione delle valvole per i respiratori.

“Con i ragazzi dell’Itis di Bagnoli Irpino siamo riusciti a progettare le valvole per i respiratori utilizzandole sulle maschere da sub”, così il professore del laboratorio di meccanica e tecnologia Vincenzo Bello, referente del plesso altirpino.

L’idea arriva dopo la notizia dell’utilizzo di maschere da sub modificate, in dotazione agli ospedali di Brescia: “Mi sono subito attivato per capire cosa potevamo fare con i ragazzi – ha proseguito il professore Bello -. Ho pensato alla progettazione e alla messa in opera del disegno tramite una stampante 3D. Ieri sera ho visto un po’ le forme e le dimensioni di queste due valvole e stamattina con i ragazzi della quinta classe abbiamo progettato le valvole, inviando i nostri progetti all’azienda madre, l’Isinnova di Brescia, dando subito la disponibilità a fornire un aiuto per la fabbricazione di queste valvole con gli strumenti che abbiamo a disposizione nella nostra scuola”.

Ultimi Articoli