Coronavirus, ansia Calitri. Il Sindaco chiude scuole, chiese e impianti sportivi

Preoccupa il focolaio Covid-19 di Calitri: il comune irpino, ieri è stato colpito da altre 28 positività, dopo le decine registrate nei giorni scorsi, probabilmente generate da due feste private.

Il Sindaco di Calitri, Michele Di Maio, per contrastare, contenere e prevenire il diffondersi del virus, da ieri (28 febbraio) fino al 14 marzo, compreso, ha ordinato la sospensione del mercato settimanale e dell’attività di commercio ambulante e delle attività didattiche in presenza delle scuole di ogni ordine e grado.

Nelle prossime due settimane sarà vietato consumare cibi e bevande per strada. Vietato l’assembramento sulle seguenti strade: Corso Matteotti, Corso Garibaldi,  Piazza Scoca, Piazza della Repubblica, Largo Croce e Piazza Martiri d’Ungheria; davanti ai bar, alle pizzerie, ai ristoranti.

Saranno chiusi al pubblico gli uffici comunali, ma con la possibilità  di  accesso previo appuntamento telefonico da concordare con l’ufficio solo per esigenze urgenti e indifferibili. E’ vietato l’accesso nell’edificio comunale  a  persone  con  temperatura  superiore a 37,5.

Chiuse anche le chiese, salvo per la celebrazione delle cerimonie funebri in forme privata limitatamente ai parenti stretti, come da prescrizioni del governo centrale, il cimitero comunale, con garanzia di accesso esclusivamente ai congiunti in occasione delle operazioni di tumulazione a seguito delle celebrazioni dei riti funebri, i circoli sociali, i parchi giochi e gli impianti sportivi.

Infine sarà vietato effettuare visite di cortesia presso le abitazioni di parenti ed amici, salvo quelle consentite ai congiunti stretti per ragioni di necessita e a tutela della salute e delle esigenze primarie di questi ultimi. È vietato effettuare qualsiasi festeggiamento e/o riunione di ogni genere sia in locali pubblici che in luoghi privati, pena l’applicazione del regime sanzionatorio disposto dalla normativa vigente.

Ultimi Articoli

Top News

Giustizia, Sisto “Riforma sia anche culturale, no processo mediatico”

22 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La giustizia deve recuperare un rapporto col cittadino di riconciliazione. Se non hai sbagliato il processo non deve diventare una sanzione esso stesso. Prima di tutto la riforma deve essere culturale, bisogna partire dalla Costituzione”. Così il sottosegretario alla giustizia Francesco Paolo Sisto, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” […]

[…]

Top News

Clima, Draghi “Affrontare cambiamento ora per non rimpiangere dopo”

22 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Mentre combattiamo la pandemia nei nostri Paesi, non possiamo perdere di vista l’altra crisi che dobbiamo affrontare: il cambiamento climatico. Nell’accordo di Parigi, ci siamo impegnati a limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi celsius rispetto ai livelli preindustriali. Ma le azioni che abbiamo intrapreso da allora si sono rivelate insufficienti. In […]

[…]

Top News

Farmacisti protagonisti in prima linea nella lotta alle allergie

22 Aprile 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – La rinite allergica (AR) è una malattia cronica spesso confusa con il raffreddore che influenza la vita quotidiana di una fascia sempre più ampia di popolazione. Un italiano su 5 ne soffre e questo comporta grosse ricadute sul sistema sociale, sanitario ed economico del Paese. In Europa si stima che ogni anno […]

[…]