Coronavirus, accordo raggiunto: dal 18 maggio si torna a Messa

Accordo raggiunto tra il Governo e la CEI: dal 18 maggio i fedeli potranno tornare a Messa, rispettando le regole.

Il ddocumento firmato questa mattina prevede ingressi contingentati (il parroco di turno sarà chiamato a decidere sulla capienza massima della Chiesa), l’uso obbligatorio della mascherina e il divieto di ingresso in Chiesa a chi ha una temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° centigradi.

L’ingresso sarà regolato dalla presenza di volontari o collaboratori, per evitare assembramenti.

Per quanto concerne la distribuzione della comunione, il celebrante dovrà igienizzarsi le mani e indossare mascherina e guanti, evitando di toccare le mani dei fedeli.

Le acquesantiere rimarranno vuote, mentre a ogni Chiesa è raccomandato di distinguere una porta di entrata e una di uscita, per evitare di toccare le maniglie. Tra un fedele e l’altro è obbligatoria la distanza di almeno un metro e mezzo, durante la celebrazione basta un metro di distanza.

All’interno della Chiesa e dei locali, precedentemente sanificati, si consiglia la presenza di poche persone. Vietata la presenza di libretti per i canti, così come non sarà possibile scambiarsi il gesto di pace dandosi la mano. Infine, le offerte verranno raccolte in appositi contenitori collocati agli ingressi o in altri luoghi idonei.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 15 nuovi positivi

22 Ottobre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che su 630 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 15 persone: – 2, residenti nel comune di Atripalda; – 4, residenti nel comune di  Avellino; – 1, residente nel comune […]

Top News

Covid, 3.882 nuovi casi e 39 decessi in 24 ore

22 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Prosegue la lenta crescita dei contagi in Italia. Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, i nuovi contagiati sono 3.882 (+88) nonostante il numero inferiore di tamponi processati, 487.212 facendo risalire il tasso di positività allo 0,80%. I decessi sono 39 (+3), i guariti sono 3.861, gli attualmente positivi calano lievemente […]

[…]

Top News

Draghi “Per l’energia servono soluzioni strutturali ed europee”

22 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Ci sono posizioni molto diverse e divisive nel Consiglio Europeo. Vedremo quale sarà la proposta della Commissione”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa dopo il Consiglio Europeo a Bruxelles, in merito all’energia.“La Commissione Europea ha proposto per il momento soluzioni di breve periodo, […]

[…]