Chiusura tribunale S. Angelo, proclamati tre giorni di agitazione

I lavoratori del Tribunale di Sant’Angelo dei Lombardi hanno proclamato a partire da domani, tre giorni di agitazione con assemblea permanente e volantinaggio dalle ore 11,00 alle ore 13.00. la decisione è giunta al termine dell’assemblea dei lavoratori del Tribunale e della Procura di Sant’Angelo dei Lombardi, svoltasi alla presenza del Segretario Provinciale Licia Morsa, permanendo l’incertezza circa la garanzia del futuro lavorativo dei dipendenti e non essendoci rassicurazioni anche dal punto di vista logistico, date le notorie difficoltà nel reperire idonei locali ad Avellino capaci di accogliere i dipendenti e dotazioni provenienti da Sant’Angelo dei Lombardi. “Le riforme – afferma Licia Morsa della FP CGIL di Avellino – non devono essere a carico dei cittadini e dei lavoratori, questa la sintesi dell’assemblea. I dipendenti vivono delicati momenti di abbandono, di solitudine e di incertezza, per ora sanno solo che lunedì 16 settembre prenderanno servizio presso il Tribunale di Avellino e potranno portare, per un organico di circa 50 unità, solo 10 vecchie scrivanie. Ventotto comuni per un totale di circa 1200Kmq della nostra provincia resteranno completamente sguarniti di un presidio di legalità prossimo al loro territorio”. La segreteria provinciale di FP CGIL intende continuare ad interessare la segreteria nazionale affinché sensibilizzi il ministro della Giustizia sulla questione della nostra provincia.

Ultimi Articoli