Campania, i primi 42 comuni che avranno le giostrine per disabili

“Nel prossimo burc saranno pubblicati gli elenchi dei comuni che hanno richiesto il contributo per l’installazione di giostrine per disabili e, nelle prossime settimane, 42, tra ville comunali e aree verdi, potranno essere vissute a pieno anche dai bambini che hanno problemi e non possono usare le giostrine tradizionali”. A darne notizia il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha chiesto e ottenuto di inserire nelle finanziarie app…

“Nel prossimo burc saranno pubblicati gli elenchi dei comuni che hanno richiesto il contributo per l’installazione di giostrine per disabili e, nelle prossime settimane, 42, tra ville comunali e aree verdi, potranno essere vissute a pieno anche dai bambini che hanno problemi e non possono usare le giostrine tradizionali”. A darne notizia il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha chiesto e ottenuto di inserire nelle finanziarie approvate nel 2015 e nel 2016 “un contributo ai Comuni per permettere l’installazione delle giostrine per disabili”.
“E’ una conquista di civiltà che mette la Campania all’avanguardia in Italia perché sono davvero pochi i comuni che sono sensibili al tema delle giostrine per disabili e la nostra regione sarà la prima ad avere tanti aree gioco attrezzate anche per i bambini disabili” ha concluso Borrelli aggiungendo che “siamo già al lavoro affinché vengano finanziati anche i Comuni che non sono rientrati nei primi beneficiari pur se la loro domanda è stata giudicata ammissible” e ringraziando “l’assessore alle politiche sociali, Lucia Fortini, per aver seguito passo passo tutto l’iter fino all’approvazione della graduatoria che permetterà la concessione dei contributi e l’installazione delle giostrine”.

Ecco la lista dei comuni interessati:

Torella
Torre Orsaia
Casamarciano
Cuccaro Vetere
Futani
Sparanise
Campoli del Monte Taburno
Vitulano
Morcone
Conza della Campania
Calvi
Montemarano
San Nazzaro
Marcianise
Battipaglia
Durazzano
Giffoni Sei Casali
Ottaviano
Buonalbergo
Altavilla Silentina
Portico di Caserta
Massa di Somma
Roccapiemonte
Dugenta
Recale
Montemiletto
Sala Consilina
Camigliano
Mugnano
Casal di Principe
Santa Maria Capua Vetere
Agerola
Sapri
Atena Lucana
Antilia
Lacedonia
Baronissi
Ascea
Sassano
Castel Morrone
Cannalonga
Paternopoli

Ultimi Articoli

Top News

Traffico internazionale di droga, 14 arresti a Napoli

21 Settembre 2020 0
NAPOLI (ITALPRESS) – La Polizia ha eseguito a Napoli un’ordinanza cautelare, nei confronti di 14 persone, accusate di traffico internazionale e spaccio di sostanze stupefacenti. Con lo stesso provvedimento cautelare è stato, inoltre, disposto il sequestro di beni immobili, auto, moto, conti correnti e quote societarie. Le indagini sono state avviate dall’incendio sviluppatosi il 14 […]

[…]

Top News

Nuovi sbarchi a Lampedusa, Musumeci “Ho il dovere di intervenire”

21 Settembre 2020 0
LAMPEDUSA (AGRIGENTO) (ITALPRESS) – Due imbarcazioni con circa 30 persone a bordo sono arrivate questa mattina a Lampedusa nella zona di Capo Ponente. Le 60 persone sono state tratte in salvo dalla guardia di finanza e sono state trasportate all’hotspot dell’isola. Nella struttura ci sono più di 700 persone e altre imbarcazioni sono in arrivo. […]

[…]

Top News

Riaperti i seggi, si vota fino alle 15

21 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Seggi riaperti dalle 7 alle 15 di oggi per il turno elettorale che comprende referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari, suppletive del Senato in Sardegna e Veneto, sette Regionali e 957 Comunali.Sono chiamati alle urne per il referendum costituzionale 46.415.806 elettori, in un totale di 61.622 sezioni. Gli elettori residenti all’estero, che […]

[…]

Top News

Padre uccide figlio 11 anni nel torinese e poi si spara

21 Settembre 2020 0
RIVARA CANAVESE (TORINO) (ITALPRESS) – Tragedia nella notte a Rivara Canavese (Torino), dove attorno alle 2 dentro casa sua, un italiano di 47 anni, ha sparato al figlio di anni 11 e poi, con la stessa arma, si è ucciso. L’uomo, un operaio presso in un’azienda meccanica, ha utilizzato una pistola non legalmente detenuta. I […]

[…]