Calore, processione vietata: la mediazione del vicario Melillo

IL CASO – Sta diventando realmente un caso ‘diplomatico’ quello della processione in notturna e in onore a Gesù bambino vietata, ma per motivi di sicurezza, dal vescovo di Avellino e dal parroco di Calore di Mirabella Eclano, don Corrado Penta, che deve giustamente obbedire alle disposizioni curiali. Pertanto, nel piccolo borgo e in quello vicino di Calore di Venticano incalza la polemica mentre una delegazione di cittadini di ambo le frazioni divise dal fiume omonimo è stata ricevuta stamattina nel palazzo vescovile dal vicario generale, don Sergio Melillo, che ha mostrato ampia disponibilità ai fedeli a intercedere e trovare al più presto una soluzione ragionevole e compatibile con le esigenze delle comunità legatissime a una tradizione religiosa molto antica, quella del corteo di Gesù bambino che dalla chiesa madre di Calore di Mirabella Eclano arriva dall’altra sponda a Calore di Venticano accompagnato da una fiaccolata e dai canti e dalle preghiere dei devoti.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 14 casi

6 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 168 tamponi effettuati, sono risultate positive al Covid 14 persone: – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel comune di Atripalda; – 1, residente nel […]

Baiano

In possesso di cocaina e hashish, denunciato 30enne

6 Dicembre 2021 0

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile […]

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]