Avellino, ZTL anche al centro storico e il Duomo di Avellino diventa off limits

Istituita la zona a traffico limitato anche nel centro storico di Avellino.

Dopo quella di Corso Vittorio Emanuele e traverse che immettono sulla principale arteria cittadina, ora viene inibito l’accesso anche in Via Duomo e quindi verso la Cattedrale di Avellino e gli uffici che si trovano in quella zona.

Sosta e accesso solo per i residenti.

Il commissario Priolo sicuramente non conosce la zona e quindi non poteva immaginare quali saranno le ripercussioni per fedeli, operatori commerciali, semplici cittadini.

Va bene la ZTL ma occorre fornire soluzioni alternative, in termini di parcheggi e di servizio di trasporti.

In quella zona nessun mezzo pubblico è al servizio degli utenti che hanno intenzione di servirsene per raggiungere il Duomo.

In attesa della nomina del nuovo sindaco e quindi della conclusione del suo incarico, l’ex Prefetto ora commissario strardinario, firma tutto quanto gli viene suggerito e proposto dai suoi stretti collaboratori.

Ad Avellino diventa un’impresa circolare, quando si è in possesso di una vettura con basse emissioni di CO2 e quindi abilitata a percorrere le strade della città.

E poi, quel palo per la segnaletica…

E la stessa segnaletica, praticamente in miniatura. E’ regolare?

3

Ma va bene così, ad Avellino la parola d’ordine è “fare cassa” mentre i cittadini nemmeno s’indignano più.

A cosa potrebbe servire?

Raggiungere il Duomo, soprattutto per i fedeli (e per qualche raro turista…) dunque, diventa più complicato. Quanti vorranno andare a messa o accedere alla Cattedrale,  come pure agli uffici in zona, occorrerà trovare un parcheggio a campetto Santa Rita e procedere a lungo verso le due salite che conducono alla Cattedrale.

Per le persone anziane, sarà una vera e propria impresa, meglio andare in un’altra chiesa, ce ne sono tante in città.

Per funerali, matrimoni e altre celebrazioni, occorrerà munirsi di permessi da richiedere al Comando dei Vigili urbani.

La decisione ha provocato numerose reazioni.

Positive quelle dei residenti, che potranno trovare finalmente parcheggio in una zona frequentata da automobilisti che lasciavano in sosta i veicolo in una delle rare aree ancora libere, in città.

Proteste da parte dei commercianti della zona, sempre per l’impossibilitò di fruire di quei parcheggi come pure si lamentano persone che frequentano la chiesa del Duomo, gli uffici della Camera di Commercio e altre attività in quella zona.

Pià di tutti protestano gli occupanti degli appartamenti dinanzi ai cui balconi è stato posizionato il palo per l’installazione della segnaletica. Come avvenuto per i pali della metropolitanaleggera, anche questo è stato installato al centro del marciapiedi e dinanzi a due balconi.

 

 

Ultimi Articoli

Top News

Covid, Draghi firma il suo primo Dpcm, scuole chiuse nelle zone rosse

2 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il presidente del Consiglio Mario Draghiha firmato pochi minuti fa il Dpcm che sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile. E’ frutto di un confronto importante prima di tutto con il Parlamento, con le Regioni e con il Cts”. Lo ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza, nel corso […]

[…]

Top News

Covid, in Italia il 54% delle infezioni dovute alla variante inglese

2 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – In Italia al 18 febbraio scorso la prevalenza della cosiddetta “variante inglese” del virus Sars-CoV-2 era del 54%, con valori oscillanti tra le singole regioni tra lo 0% e il 93,3%, mentre per quella “brasiliana” era del 4,3% (0%-36,2%) e per la “sudafricana” dello 0,4% (0%-2,9%). La stima viene dalla nuova “flash […]

[…]

Top News

Coronavirus, 17.083 nuovi casi e 343 decessi in 24 ore

2 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Balzo dei nuovi casi di Coronavirus in Italia. I positivi nelle ultime 24 ore, secondo i dati contenuti nel consueto bollettino del Ministero della Salute, sono 17.083 (in crescita rispetto ai 13.114 di ieri a fronte di 335.983 tamponi e che determina un indice di positività che cala oggi al 5%. Forte […]

[…]

Top News

Santo Ficili country manager Stellantis in Italia

2 Marzo 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Santo Ficili è stato nominato con effetto immediato Country Manager di Stellantis in Italia. Ficili riporta direttamente a Maxime Picat, Region Chief Operating Officer Enlarged Europe di Stellantis.Ficili, classe 1966, è entrato in Fiat nel 1987 dopo 3 anni di Scuola aziendale Lancia. All’interno del gruppo è andato a ricoprire posizioni di […]

[…]