Asl, Ragazzo: “Basta gestione unilaterale sui fondi contrattuali”

AVELLINO – “Ieri la RSU dell’ASL di Avellino a stragrande maggioranza ha firmato una dettagliata nota in merito all’utilizzo dei fondi contrattuali che da troppi anni vengono gestiti in maniera unilaterale dall’Azienda. Nella nota ove viene chiesto un urgente ed immediato incontro di delegazione trattante vengono rappresentate e stigmatizzate le scelte operate dalla Azienda che hanno portato ad uno sforamento del fondo per lo straordinario ed alla restituzione alla Regione Campania di ulteriori somme, che potevano essere contrattate e destinate ai lavoratori”. E’ il commento del coordinatore aziendale della RSU della Cisl Fp Giovanni Ragazzo. “In aggiunta l’Azienda risulta inadempiente per non aver redatto il piano di performance, costituito l’OIV e regolamentato l’orario di lavoro così come prevedono i decreti regionali n.23 e n.6. Purtroppo dobbiamo registrare che nonostante le numerose richieste prodotte anche dalla RSU, l’Azienda non convoca le parti da troppo tempo se non tavoli tecnici che, seppur utili, non possono essere esaustivi dell’azione di verifica e controllo sulla spesa in merito al salario accessorio che è vincolato all’accordo tra Azienda, RSU e Organizzazioni Sindacali. Il Presidente Caldoro nel suo intervento di ieri al Moscati invitava tutti a dirimere le controversie con il dialogo, che stiamo cercando in tutti i modi con la Dirigenza dell’ASL. Sarebbe saggio in questa fase di particolare difficoltà ricercare percorsi condivisi soprattutto da parte della Direzione Strategica dell’Azienda e non continuare a fare scelte ove si utilizzano i soldi dei lavoratori senza il dovuto confronto e in assenza di un preciso modello organizzativo che pure viene chiesto nella nota. Attendiamo fiduciosi di essere convocati al più presto”, conclude il coordinatore Ragazzo.

Ultimi Articoli

Top News

Giorgetti “lo sviluppo economico lo fanno le imprese non lo Stato”

26 Settembre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – “Lo sviluppo economico lo fanno le imprese non lo Stato. Gli imprenditori creano sviluppo. O creiamo un clima a favore delle imprese, tra i giovani e a livello culturale, o non ne veniamo fuori. Servono nuove imprese, questo è il motore che muove l’economia”. Così Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo Economico, intervenendo […]

[…]

Top News

L’Italia vince Motocross delle Nazioni, Copioli “Risultato storico”

26 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’Italia conquista a Mantova uno storico successo al Trofeo delle Nazioni di motocross. Seguiti dal Presidente FMI Giovanni Copioli e guidati dal Commissario Tecnico Thomas Traversini, Antonio Cairoli, Alessandro Lupino e Mattia Guadagnini sono stati capaci di compiere un’incredibile impresa. Per la terza volta nella storia dopo le vittorie del 1999 e […]

[…]

Top News

Mondiali ciclismo, bis Alaphilippe nell’ultima del ct Cassani

26 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Julian Alaphilippe si è laureato per il secondo anno consecutivo campione del mondo di ciclismo, al termine della prova su strada riservata ai professionisti culminata dopo i 268.3 km da Anversa a Leuven. Il francese del team Deceuninck-Quick Step, come lo scorso anno a Imola, è giunto in solitaria al traguardo dopo […]

[…]

Top News

Covid, 3099 nuovi casi e 44 decessi nelle ultime 24 ore

26 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 3.099 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 3.525) a fronte di 276.221 tamponi effettuati su un totale di 91.398.852 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute-Istituto Superiore di Sanità di oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati 44 i decessi (ieri 50), che […]

[…]

Top News

Landini “Serve un nuovo Statuto dei lavoratori”

26 Settembre 2021 0
BOLOGNA (ITALPRESS) – “L’Italia ha un sistema contrattuale che nessuno ha. Il provvedimento legislativo da mettere in campo è il rafforzamento della contrattazione collettiva, bisogna dare validità nazionale ai contratti di lavoro. Se facessimo una Legge che i contratti hanno valore erga omnes, quello che sta succedendo a ITA non potrebbe succedere. Avere delle regole […]

[…]