Ariano Irpino, obiettivo raggiunto: sabato si inaugura la terza “casa dell’acqua”

Sabato 9 settembre, alle ore 10.30, in Rione Martiri ad Ariano Irpino si inaugura la terza “casa dell’acqua”. Al taglio del nastro, parteciperanno il Sindaco Domenico Gambacorta, i rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale.

Obiettivo raggiunto per  l’Amministrazione Comunale che,  con delibera di Giunta  n. 127 del 5.6.2015, aveva manifestato la volontà di realizzare l’iniziativa “La Casa dell’Acqua Pubblica”, un servizio innovativo per l’erogazione dell’acqua, per valorizzare la risorsa e contenere i consumi, prevedendo per Ariano Irpino tre punti di installazione: uno nel centro storico, uno nel quartiere Cardito e l’altro nel quartiere Martiri. 

Con la collocazione del terzo distributore di acqua a km 0 sarà possibile raggiungere un numero più ampio di popolazione. Gli altri due sono stati regolarmente collocati in  Via Umberto I, lo scorso 17 giugno e nel Rione Cardito, attivo dal 14 luglio.

 

 

 

 

 

 

Ultimi Articoli

Cronaca

Detenzione e spaccio di droga: nei guai 30enne montorese

1 Ottobre 2020 0

Un trentenne di Montoro è stato denunciato dai Carabinieri della locale Stazione poiché ritenuto responsabile di Detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri hanno monitorato i luoghi frequentati dal trentenne predisponendo servizi di osservazione. […]

Top News

Legge elettorale, Zingaretti “Soglia 5% non è discutibile”

1 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “E’ errato dire che siamo a metà legislatura e il tempo è breve, in due anni di legislatura è cambiato tutto. In questo anno, almeno cinque mesi sono stati totalmente dedicati a salvare l’Italia, noi riprendiamo un discorso che si era interrotto non per problemi politici”. Lo ha detto il segretario del […]

[…]

Top News

Coronavirus, Conte “Proroga emergenza fino a fine gennaio”

1 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ieri in Cdm abbiamo fatto un aggiornamento sul punto e abbiamo convenuto che allo stato della situazione, che non è critica ma richiede massima attenzione, andremo in Parlamento a proporre la proroga dello stato di emergenza ragionevolmente fino alla fine di gennaio”. Così il premier Giuseppe Conte, a margine della visita in […]

[…]