Aquilonia: Rottura pala eolica l’intervento di Iannace

Sulla rete internet è visibile il filmato della rottura di una navicella di un torre eolica ad Aquilonia, anche testate nazionali hanno pubblicato il filmato. Nel video è possibile vedere che improvvisamente le pale di una torre eolica cominciano a ruotare a forte velocità fino alla loro rottura e al distacco e conseguente caduta della navicella dalla torre. Tutto questo a pochi metri da una strada su cui transitano persone e veicoli. Premesso che non sono contrario all’uso del vento come fon…

Sulla rete internet è visibile il filmato della rottura di una navicella di un torre eolica ad Aquilonia, anche testate nazionali hanno pubblicato il filmato. Nel video è possibile vedere che improvvisamente le pale di una torre eolica cominciano a ruotare a forte velocità fino alla loro rottura e al distacco e conseguente caduta della navicella dalla torre. Tutto questo a pochi metri da una strada su cui transitano persone e veicoli. Premesso che non sono contrario all’uso del vento come fonte di energia alternativa, ma in alta Irpinia e nell’alto Sannio abbiamo assistito ad una proliferazione delle torri eoliche quasi senza regole. A mio avviso una delle regole fondamentali da rispettare è la distanza dalle strade rispetto alle torri. Infatti in caso di distacco accidentale della pala in rotazione, a causa della velocità, viene lanciata lontano come un giavellotto. Pertanto una distanza adeguata limita i danni a cose e persone in caso di distacco accidentale. Purtroppo nei sopralluoghi che ho effettuato nell’alto Sannio ed in alta Irpinia sono rimasto colpito nel vedere torri eoliche realizzate in prossimità delle strade, e mi sono sempre chiesto come questo sia stato possibile. L’incidente di Aquilonia, per fortuna senza conseguenze, è la spia che qualcosa nella proliferazione delle torri eoliche non funziona. Il nostro impegno come Regione Campania è che quanto accaduto non debba più ripetersi.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]