Anziana deceduta a Serino: Sospetto Coronavirus e cartella clinica sequestrata

C’è l’indagine della magistratura per un decesso avvenuto a Serino e per il quale un medico del servizio necroscopico dell’Asl,  pare abbia ipotizzato come causa l’infezione da  Coronavirus.

Si tratta di una donna di 91 anni (D.L.C. le sue iniziali) che – già  ricoverata presso l’Ospedale Landolfi di Solofra per una frattura del femore ed operata con apposizione di protesi d’anca – aveva superato l’intervento chirurgico malgrado l’etá. Operandola le era stata data una chance che in effetti si era concretizzata.

Problemi respiratori

La paziente era stata poi trattenuta presso il reparto di ortopedia e traumatologia di quell’ospedale, per un periodo di degenza di circa due settimane.

Tornata a casa, a distanza di circa una settimana, l’anziana pare abbia manifestato febbre alta e problemi respiratori ed è morta ieri, il 5 marzo.

Il medico di famiglia, come da prassi, ha certificato il decesso.

Il medico necroscopo, ha ipotizzato che la morte fosse avvenuta per infezione da coronavirus, sottoscrivendo tale supposizione.

In aggiunta, il sanitario avrebbe indicato quali possibili cause del decesso anche  le complicanze legate all’intervento chirurgico subito  per la frattura insieme al concomitante aggressivo coronàvirus.

Da qui i Carabinieri della Stazione di Serino hanno informato la Procura della Repubblica di Avellino.

Cartella clinica

La pratica è stata affidata al sostituto procuratore dottoressa Teresa Venezia che ha disposto il sequestro della cartella clinica presso l’ospedale Landolfi di Solofra e dato incarico a un medico legale di compiere gli specifici accertamenti per stabilire le reali cause del decesso.

Il funerale è stato intanto sospeso mentre si cerca di trovare la migliore soluzione per eseguire l’accertamento autoptico tutelando i sanitari designati per effettuare i rilievi in modo da evitare un eventuale contagio, nel caso in cui dovesse emergere che sia stato il virus a determinare la morte della 91enne di Serino.

Il Sindaco di Serino, Vito Pelosi, quale autorità sanitaria locale e attraverso i propri poteri, ha disposto la chiusura della bara in zinco, in attesa delle determinazioni della magistratura.

3

Si attendono gli ulteriori accertamenti per stabilire le cause del decesso.

Tampone negativo

Il risultato degli accertamenti svolti presso l’Ospedale Moscati sulla salma della 91enne di Serino hanno allontanato ogni preoccupazione circa un rischio di contagio: il tampone faringeo effettuato alla donna ha dato esito negativo, escludendo quindi qualsiasi collegamento tra il decesso dell’anziana e il coronavirus.

Accertamenti saranno svolti invece in relazione all’intervento chirurgico al femore effettuato all’ospedale di Solofra e in merito al quale i Carabinieri hanno sequestrato la cartella clinica della signora di Serino per la quale potrà essere svolto, adesso, il funerale.

Ultimi Articoli

Top News

Lady Gaga, arriva in radio il nuovo singolo “911”

25 Settembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – E’ disponibile da oggi per la programmazione radiofonica “911”, il nuovo singolo di Lady Gaga tratto dall’ultimo album “Chromatica”.Il brano arriva dopo il successo degli ultimi singoli, “Stupid Love” e “Rain on me” con Ariana Grande, che sono stati ininterrottamente tra i 10 pezzi più suonati dalle radio italiane degli ultimi 6 […]

[…]

Top News

Conte “Pandemia tragedia ma anche opportunità per un nuovo inizio”

25 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “La pandemia ha sconvolto le nostre esistenze e le nostre abitudini consolidate, ha soffocato l’economia mondiale costringendoci a interrompere le relazioni sociali e a limitare le nostre libertà. Questa tragedia ci ha cambiati, ma si consegna anche l’opportunità di un nuovo inizio, che sta a noi cogliere”. Lo ha detto il presidente […]

[…]

Top News

Sanità privata, Aiop ratifica la pre-intesa per il rinnovo del contratto

25 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Aiop ha dato il via libera alla ratifica della pre-intesa per il rinnovo del contratto del personale non medico della sanità privata.“Oggi è stata scritta una pagina storica per la Sanità italiana. Finalmente le lavoratrici e i lavoratori della componente di diritto privato si vedono riconosciuti gli stessi diritti di quelli della […]

[…]