Alta capacità, Iannaccone: “Consiglieri irpini sfiducino Caldoro”

“Sull’Alta Velocità non si continui a bleffare ma si assumano decisioni coerenti con quanto emerso dalla relazione di Giarda in Parlamento e dagli annunci fatti dal Presidente della Regione che, ancora una volta, in questa vicenda ha manifestato una chiara volontà di penalizzare l’Irpinia”. E’ quanto afferma Arturo Iannaccone, Capogruppo a Montecitorio e Segretario Federale di NpS-Noi Sud. “Esiste un atto ufficiale votato dalla Giunta Regionale che prevede l’esclusione dell’Irpinia dal tracciato dell’Alta Capacità Napoli – Bari. Nessuna dichiarazione – prosegue Iannaccone – anche pubblica, può avere incidenza su un atto ufficiale che, come ha ricordato Giarda, è vincolante per il Governo. Se Caldoro, dopo aver danneggiato l’Irpinia non vuole prenderla in giro facendo il gioco delle tre carte riporti subito in Giunta lo schema di protocollo tra Regione, Ministero delle Infrastrutture, Ministero della Coesione territoriale e Rete Ferroviaria italiana prevedendo nuovamente la realizzazione della stazione Hirpinia a Grottaminarda. Non fidandoci assolutamente di un Governatore che più volte ha disatteso le istanze della nostra provincia invitiamo ad una forte mobilitazione i Sindacati, le Associazioni degli imprenditoriali e i Partiti Politici. I Consiglieri Regionali irpini presentino in Consiglio Regionale una mozione di sfiducia a Caldoro. Per quanto riguarda NpS Noi Sud – conclude Iannaccone – inizieremo un’azione di sensibilizzazione dei cittadini attraverso una raccolta di firme a sostegno di un’opera strategica per lo sviluppo e il futuro della nostra provincia”.

Ultimi Articoli