Alta Capacità, De Feo: “No a scaricabarile tra Governo e Regione”

AVELLINO – “Il tavolo tecnico del Patto per lo sviluppo ha mischiato le carte dell’iniziativa tecnica di approfondimento con la parte politica delle parti sociali ed istituzionali presenti al confronto. Non siamo disponibili al gioco incrociato della politica e delle Istituzioni e lo scaricabarile delle responsabilità tra Governo e Regione Campania rispetto al tracciato dell’Alta Capacità NA-BA”. E’ quanto afferma Franco De Feo, segretario generale della Uil di Avellino.
“Ribadiamo che il ruolo e la responsabilità della Regione Campania sono incardinate da un protocollo sottoscritto con il Governo dove maldestramente era riportata una possibile valutazione e proposta del cambio di tracciato a favore della galleria con la cancellazione della stazione Hirpinia in Valle Ufita.
Pur prendendo atto che successivamente proposte non ne sono state presentate, siamo convinti che bisogna ripartire dal protocollo istituzionale al Tavolo Politico del Patto per lo Sviluppo, da realizzare velocemente entro i prossimi dieci giorni, con la sottoscrizione dell’intesa con il Vice Presidente De Mita, il Presidente della Provincia e le parti sociali confermando la stazione Hirpinia ed accelerando sulle altre ipotesi di sviluppo collegate alla scelta principale (piattaforma logistica – completamento della Contursi – Grottaminarda ecc.).
Il protocollo dovrà essere ratificato con propria delibera dalla Giunta Regionale che sostanzialmente certificherà le volontà degli attori territoriali ed istituzionali. In questa direzione – conclude De Feo – si potranno accelerare tutte le procedure progettuali e burocratiche, eventualmente convocando una conferenza dei servizi con tutti i soggetti interessati, e determinare condizioni favorevoli per agganciare la Valle dell’Ufita al corridoio europeo di sviluppo”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]