Aiello del Sabato, Vittoria Amalfitano nuovo Comandante della stazione dei Carabinieri

La Stazione Carabinieri di Aiello del Sabato ha un nuovo Comandante: il Maresciallo Ordinario Vittoria Amalfitano.

Trentasettenne di origini partenopee, il Maresciallo Amalfitano si è arruolata nell’Arma dei Carabinieri nel 2011, frequentando il primo corso triennale presso la Scuola Allievi Marescialli, conseguendo a Firenze, al termine degli studi accademici, la laurea in Scienze Giuridiche per la Sicurezza.

Prima di assumere il comando della Stazione di Aiello del Sabato, Vittoria Amalfitano ha prestato servizio in provincia di Reggio Calabria (prima alla Tenenza di Rosarno e successivamente alla Sezione Operativa della Compagnia di Gioia Tauro), acquisendo una valida esperienza professionale in un territorio ad alto rischio per l’elevata densità criminale e permeato da interessi della criminalità organizzata.

Ultimi Articoli

Top News

Portland contro Memphis nel play-in dell’Nba, Belinelli e Melli ko

14 Agosto 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Il play-in di sabato, che mette in palio l’accesso alla post-season, vedrà di fronte Blazers e Grizzlies. E’ questo uno dei verdetti della notte italiana della regular-season dell’Nba. Nella ‘bollà di Orlando, Portland vince in volata per 134-133 sui Brooklyn Nets, che non avevano più nulla da chiedere alla loro stagione. Super […]

[…]

Top News

Conte “Con lo Stato in Aspi più controlli”

14 Agosto 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Le parole del Presidente Mattarella sono un continuo stimolo, per noi, utile a garantire che una tragedia del genere non si ripeta più. La partecipazione dello Stato in Autostrade va in questa direzione, perchè contribuirà ad assicurare più controlli e sicurezza sulla nostra rete. Non solo. Permetterà anche più efficienza e tariffe […]

[…]

Top News

Ponte Genova, Mattarella “Ricostruire la cultura della sicurezza”

14 Agosto 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il quattordici agosto di due anni fa crollava il Ponte Morandi, inaugurato nel lontano 1967 per connettere Genova e una parte importante dell’Italia alle grandi reti viarie europee. Non è possibile dimenticare lo sbigottimento recato dalle prime notizie, le drammatiche conferme, il numero dei morti che cresceva, l’impegno generoso dei soccorritori, il […]

[…]